AmbienteCulturaScienza

Energia pulita grazie al movimento delle foglie

Energia pulita grazie al movimento delle foglie degli alberi. Dall’Università di Linköping in Svezia un nuovo materiale in grado di generare energia grazie al passaggio da luce ad ombra.

Una forma di energia pulita raccolta grazie al movimento delle foglie degli alberi, o meglio, grazie al passaggio tra luce e ombra che queste generano quando mosse. Per merito di un particolare materiale sviluppato dall’Università svedese di Linköping sarà un giorno possibile generare energia anche all’ombra.

Energia pulita grazie muoversi delle foglie corpo

Ispirazione dalle piante

Dopo il pannello solare in grado di generare energia anche durante i giorni di pioggia, presto potremo vedere anche pannelli «solari» in grado di produrre elettricità all’ombra delle piante. La scoperta arriva dall’Università di Linköping in Svezia dove i ricercatori hanno preso ispirazione dalla fotosintesi naturale che avviene nelle foglie per produrre una combinazione di materiali in grado di generare elettricità semplicemente col cambio di temperatura.

Energia pulita grazie muoversi delle foglie laboratorio

La scoperta si basa su una precedente invenzione dell’Università di Linköping assieme a quella di Gothenburg. In precedenza infatti il team aveva sviluppato delle piccole micro-antenne, di 160 nanometri di diametro, in grado di assorbire energia solare e rilasciare calore. Le micro-antenne, inserite all’interno dei vetri delle finestre, sono in grado di ridurre le correnti d’aria fredda risparmiando così energia per il riscaldamento.

Il segreto nell’effetto «piroelettrico»

Allargando il concetto, i ricercatori svedesi hanno applicato alle micro-antenne del materiale «piroelettrico» ovvero del materiale in grado di generare energia elettrica al semplice cambio di temperatura. Sembra incredibile, ma quando posta al di sotto di una pianta, una superficie coperta con le micro-antenne è in grado di generare energia semplicemente grazie al passaggio da luce a ombra provocato dal movimento delle foglie. Più precisamente: grazie alla differenza di temperatura causata dall’esposizione alla luce o alla permanenza in ombra.

Energia pulita grazie muoversi delle foglie pianta

«Le antenne possono essere disposte su una grande superficie» ha spiegato Magnus Jonsson, che ha diretto la ricerca «Abbiamo utilizzato oro e argento ma è possibile utilizzare anche con alluminio e rame» in modo da ridurre i costi di produzione. La ricerca è in un stadio embrionale ma i ricercatori svedesi sono convinti che in futuro sarà possibile raccogliere energia pulita grazie al semplice passaggio da luce a ombra generato dalle foglie degli alberi.

blank

Laureato in Scienze Politiche e Comunicazione Pubblica, ha lavorato in radio e nel tempo libero si dedica alla scrittura creativa. Da sempre appassionato di cultura, scienza e tecnologia è costantemente a caccia di nuove curiosità in grado di cambiare il mondo in cui viviamo.