AttualitàHot Topic

Dolce e Gabbana in Cina: cosa è successo, tra pizza e cannoli

Dolce e Gabbana in Cina ha creato un vero caso nazionale, tra accuse di sessismo e razzismo, pizza e cannoli, lo scandalo ha portato all’annullamento di una sfilata.

Il 22 novembre si sarebbe dovuta svolgere la sfilata di Dolce e Gabbana in Cina. Tuttavia a causa della campagna pubblicitaria di lancio dell’evento la casa di moda ha dovuto rimandare a data da destinarsi. Cosa è successo? E soprattutto, cosa c’entrano pizza, cannoli e pasta?

Dolce e Gabbana Cina

Lo scandalo di Dolce e Gabbana in Cina

La campagna pubblicitaria di Dolce e Gabbana in Cina per il lancio di un evento che sarebbe dovuto svolgere il 22 novembre non è andato proprio giù ai Cinesi, che hanno accusato la Casa di moda italiana di razzismo e sessismo. Nei video incriminati della campagna si vede una modella intenta a mangiare dei classici della cucina italiana come pizza, cannoli e pasta utilizzando le classiche bacchette cinesi. Tuttavia il problema è che le evidenti difficoltà della ragazza sono accompagnate da una musica e da un’ambientazione decisamente stereotipate. Cosa peggiore la voce fuori campo che dà istruzioni alla ragazza prendendosi gioco di lei, e facendo un’allusione decisamente fuori luogo chiedendole se le dimensioni del cannolo fossero troppo elevate per i suoi gusti.

Il caso è esploso su Weibo, un social cinese simile a Twitter, con migliaia di commenti indignati e condivisioni, portando la piattaforma a dover presto eliminare il video. Senza contare il boicottaggio del brand su diversi e-commerce del paese. Un vero disastro quello di Dolce e Gabbana in Cina che ha portato infine la Casa di moda italiana a rimandare inesorabilmente l’evento. Senza contare che è anche apparso uno screenshot in cui su, Instagram, l’account personale di Stefano Gabbana avrebbe inviato in una conversazione privata gravi insulti alla Cina e al suo popolo. Fatto che il brand ha attribuito ad un «hackeraggio». Tutta la questione non ha convinto diverse personalità in vista che non hanno esitato a schierarsi contro la questione della campagna di Dolce e Gabbana in Cina. Siamo però abbastanza sicuri che l’enorme passo falso almeno non intaccherà il buon nome e la reputazione della nostra cucina! Dal brand tuttavia è arrivato infine un nuovo video con le scuse dei due stilisti.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.