CulturaScienza

Cosa sono i rifiuti elettronici?

Il record mondiale di rifiuti elettronici pro capite appartiene all’Europa con circa 16 kg di all’anno, ma cosa sono i rifiuti elettronici?

I rifiuti elettronici sono quello che rimane delle apparecchiature elettroniche che hanno finito il loro ciclo di vita poiché si sono guastate o perché sono state sostituite a causa dell’obsolescenza tecnologica.

A causa del sempre più corto ciclo di vita dei prodotti, la quantità di rifiuti elettronici è in continuo aumento ogni anno tanto da diventare sempre di più un problema.

rifiuti elettronici

I rifiuti elettronici stanno aumentando con un tasso di ben tre volte superiore a quello di crescita della popolazione mondiale. Esistono tuttavia organizzazioni che si stanno preoccupando di gestire il processo di smaltimento di questo tipo di rifiuti al fine di creare un sistema di economia circolare utile a raggiungere un risultato sostenibile per l’ambiente.


Nei rifiuti elettronici non ci sono solo parti plastiche e metalliche ma anche schede elettroniche che al loro interno possono avere metalli importanti come il rame e talvolta persino dell’oro.

Per quanto riguarda le materie plastiche è fondamentale separarle per evitare che vadano a finire nelle discariche in modo indifferenziato mentre, per quanto riguarda i metalli, possono essere recuperati e riutilizzati per creare nuove apparecchiature.

Inoltre, alcuni rifiuti elettronici possono contenere sostanze molto inquinanti come mercurio, additivi tossici, bromurati e altre sostanze potenzialmente tossiche per l’ambiente e per l’uomo.

Secondo i dati del 2019, quasi la metà dei rifiuti elettronici è stata prodotta in Asia, tuttavia, a causa del numero inferiore di popolazione, il record di rifiuti elettronici pro capite appartiene all’Europa con circa 16 kg di rifiuti pro capite all’anno.

E’ giusto però sottolineare che l’Europa, nonostante tutto, è il paese con il più alto tasso di raccolta e riciclo, con un valore pari al 42,5% dei sui rifiuti totali e un obiettivo futuro del 65%.

I rifiuti elettronici hanno raggiunto un nuovo record negativo secondo un nuovo rapporto delle Nazioni Unite. Secondo la stima mondiale, i rifiuti elettronici prodotti nel 2019 hanno raggiunto la quota record di 53,6 milioni di tonnellate pari a circa 7 kg a persona.

Negli ultimi cinque anni questo tipo di rifiuti è aumentato di circa un quinto e, se la tendenza rimarrà la stessa, nel 2030 la quantità di rifiuti elettronici potrà raggiungere la quota di 74 milioni di tonnellate.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.