AttualitàLifestyle

Cos’è il Feng Shui e come funziona?

Definire il Feng Shui come la «filosofia dell’arredamento» è riduttivo ma rende l’idea. Ecco quali sono i principi di questa disciplina antichissima.

Feng Shui letteralmente significa «vento e acqua» ed è un termine utilizzato nella cultura asiatica per definire la disciplina che si occupa della lettura e dell’interpretazione del paesaggio, degli edifici e degli spazi interni, per favorire il flusso dell’energia presente nell’universo. Niente a che vedere quindi con la definizione riduttiva che viene data in occidente di «filosofia dell’arredamento». Questa pratica, di origine cinese e tibetana, è legata alla geomanzia, ossia all’arte divinatoria che interpreta i segni della natura. Negli anni è rimasta un caposaldo della cultura orientale, al punto da rivolgersi a un esperto di feng shui prima dell’acquisto o della costruzione di una casa.

feng shui

LEGGI ANCHE: Yoga vs pilates

Egli non solo stabilirà se una casa è adatta o meno a una famiglia, ma anche quando è più opportuno che si trasferisca e qual è il modo migliore per arredarla. Tutto avviene secondo regole piuttosto complesse, basate su mappe e speciali bussole di cui in occidente per la gran parte non se ne conosce l’esistenza. Questo però non significa certo che non sia possibile applicare il feng shui alle nostre case. Al contrario, ogni piccola modifica nella disposizione degli arredi, delle stanze e dei colori dovrebbe aiutare l’energia ad affluire migliorando la nostra vita quotidiana.

feng shui colori

LEGGI ANCHE: Cos’è la cromoterapia e come funziona

Feng shui e colori: ecco come sceglierli

I colori nel feng shui assumono un ruolo fondamentale poiché sono da intendersi come sfumature tra i due poli dell’energia, lo yin e lo yang, il bianco e il nero. Ciascuno di essi ha delle proprietà che vanno sfruttate per favorire il flusso di energia, chiamata Chi o Qui.

  • Il verde è il colore della natura, simboleggia crescita e studio;
  • Il rosso è di buon auspicio, soprattutto se abbinato al nero, rappresenta la vita animale e l’apprendimento;
  • Il giallo è portatore di buon umore e longevità;
  • Il bianco richiama la fortuna e il denaro;
  • Il nero aiuta il riposo e la quiete delle idee.

In base a questi principi potete quindi organizzare i vari ambienti della casa, scegliendo i colori in base alle vostre esigenze.

feng shui arredi

Feng shui in camera da letto

La camera da letto dovrebbe essere collocata nella stanza della casa più lontana possibile dall’ingresso. In particolare, immaginando di dividere la casa in due metà con una linea parallela a quella della porta, la stanza da letto andrebbe posizionata «nell’altra metà». Inoltre per il feng shui il letto deve avere la testata rivolta verso est e i piedi non dovrebbero mai essere rivolti verso la porta. Qualora ciò non fosse possibile, l’ideale sarebbe collocare uno specchio esattamente opposto all’ingresso della camera.

Feng Shui in ufficio

Anche qui è possibile attraverso alcuni accorgimenti mettere in atto i principi del feng shui. Oltre all’attenzione ai colori, è importante essere circondati da un ambiente pulito e ordinato. Mai dare le spalle a porte o finestre, meglio un muro orientato verso nord. Anche la vista è importante: la scrivania andrebbe infatti disposta in modo tale da avere lo sguardo rivolto verso l’ambiente esterno.

Questi sono in sostanza i principi del feng shui, quelli che permettono di condurre una vita in armonia con gli ambienti senza bloccare od ostacolare i flussi energetici gli stessi che interessano i chakra.

blank

Dopo una Laurea in Ingegneria mi sono allontanata dai numeri e avvicinata a nuove forme di espressione, come la fotografia e la scrittura. Il mio blog, Il Cucchiaio Verde, racchiude entrambe le passioni e ha come filo conduttore uno stile di vita vegetariano.