AmbienteEcologia

Cos’è l’agroforestazione

L’agroforestazione o agroselvicoltura, concetto che deriva dall’inglese «agroforestry», è un nuovo modo di concepire l’agricoltura in modo sostenibile, combinata con alberi e arbusti.

Il mondo dell’agroforestazione è una sorta di via di mezzo tra l’agricoltura classica e le foreste artificiali, un metodo che sposa in vantaggi di una coltivazione supervisionata dall’uomo con la natura. Per quanto il termine oggi sia molto poco utilizzato, l’agroforestazione – conosciuta anche come agroselvicoltura – è in realtà utilizzato dall’alba dei tempi.

agroforestazione
Foto di The Moringa Found

L’unione tra agricoltura e foresta

La coesistenza tra un’agricoltura progettata dall’uomo e la foresta dà vita all’agroforestazione, una pratica che coniuga i vantaggi di due mondi spesso percepiti come molto distanti. Vengono distinte diverse tipologia di questo stile di coltivazione:

Coltivazioni in foresta: Si tratta principalmente di coltivazione di funghi, una tra le più diffuse, ma si possono trovare anche roveti di frutti di bosco.

Sistemi lineari: Sono chiamati così perché, normalmente, segnano i confini tra i diversi campi. Possono essere semplici siepi frangivento, o fungere da zone «cuscinetto».

unione agricoltura foresta
Foto di World Agroforestry

Fasce ripariali: Zone in cui i campi si incontrano con i canali e altri specchi d’acqua. Anche in questo caso possono avere una funzione strutturale o essere anche produttivi.

Sistemi silvoarabili: Una delle versioni più interessanti dell’agroforestazione, combina la coltivazione di specie erbacee e alberi imponenti.

Sistemi silvopastorali: Sono appezzamenti in cui agricoltura, natura e allevamento coesistono, in un territorio in cui crescono piante e pascolano animali.

Tutte queste pratiche, caratteristiche della agroforestazione, hanno lo scopo di utilizzare in maniera più sostenibile e efficiente le risorse messe a disposizione dalla natura. Consociazioni naturali, ecosistemi, insetti e animali, un equilibrio che, a fronte di una progettazione intelligente, può diminuire il lavoro dei contadini.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.