MedicinaSalute

Coronavirus, su Amazon è caccia ai falsi medicinali

Il coronavirus contagia Amazon: falsi medicinali si sono moltiplicati sulla piattaforma e i più grandi giganti del web cercano soluzioni.

Aumentano i contagi di coronavirus e anche Amazon ne rimane influenzato: falsi medicinali si moltiplicano sulla piattaforma, che ha messo in atto diverse strategie per tutelare i consumatori. Anche altri giganti del mondo digitale si sono riuniti con l’OMS, tra cui Twitter, Amazon, Facebook e YouTube, per decidere quale sia la migliore strategia per affrontare il panico attorno al coronavirus e le fake news.

Coronavirus, su Amazon è caccia ai falsi medicinali

Falsi medicinali contro il coronavirus a base di vitamina C

Falsi medicinali e prodotti derivati dalla vitamina C vengono sponsorizzati sul portali come Amazon, pubblicizzati addirittura come potenziali cure per il coronavirus. A spiegare la nascita dell’equivoco su questa vitamina è Ruan Guangfeng del China Food Information Center: le persone pensano che se funziona nel prevenire il raffreddore possa essere utile anche contro il coronavirus, ma non c’è alcuna prova scientifica in merito.

Un altro tipo di prodotti finiti sotto la lente d’ingrandimento sono gli spray disinfettanti e i vari detergenti nella cui descrizione era sottolineato come potessero eliminare il coronavirus, senza però, di nuovo, alcun supporto scientifico specifico. Anche le mascherine, utilizzate moltissimo in questo periodo, hanno visto un aumento ingiustificato dei prezzi, e Amazon è corso ai ripari interpellando direttamente i venditori.

L’altro grande ambito che fa da punto di incontro tra falsi medicinali e coronavirus è la disinformazione, come l’esempio che abbiamo evidenziato prima sulla vitamina C. Giganti come YouTube, Facebook, Google e Twitter si preoccupano di come i propri canali vengano sfruttati per diffondere una cattiva informazione.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.