MedicinaSaluteScienza

Consumare alcol cambia il tuo DNA

Consumare alcol provoca danni al DNA delle cellule staminali aumentando i rischi di cancro nei bevitori abituali, ecco i risultati di una nuova ricerca.


Consumare alcol ha numerosi effetti sul corpo umano e sull’argomento si è detto tutto e il contrario di tutto. Che indubbiamente nel consumo di alcolici si alternino lati positivi e lati negativi è un dato di fatto. L’ultima ricerca che si posiziona nella casella «contro» arriva dai laboratori di biologia molecolare di Cambdrige e sostiene come l’alcol sia in grado di danneggiare il DNA delle cellule staminali spiegando così come bere alcolici aumenti il rischio di cancro. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Nature.

alcol dna rischio tumori

Danni al DNA

I test del MRC Laboratory of Molecular Biology sono stati effettuati su topi a cui è stato somministrato etanolo diluito. Attraverso l’analisi dei cromosomi e del sequenziamento del DNA i ricercatori sono riusciti a stimare il danno genetico procurato dall’acetaldeide, una sostanza chimica nociva prodotta quando il corpo processa alcol assunto per ingestione. Dalle analisi gli scienziati hanno rilevato come l’acetaldeide sia in grado di rompere e danneggiare le sequenze di DNA delle cellule staminali del sangue.

DNA alcol

Il danneggiamento del DNA di tali cellule è estremamente nocivo per via del fatto che la corruzione del DNA di cellule sane può portare all’insorgenza di tumori. «Alcuni tipi di cancro si sviluppano per via del danno al DNA di cellule staminali» ha spiegato il professor Ketan Patel, che ha condotto la ricerca, «Sebbene alcune mutazioni nascano per caso, la nostra ricerca suggerisce come l’assunzione di alcolici possa accrescere il rischio di tali insorgenze».

Mancanza di enzimi

Lo studio ha indagato inoltre quali sono i mezzi di difesa dell’organismo contro le mutazioni causate dall’acetaldeide. La prima linea di difesa sarebbe una famiglia di enzimi, noti con la sigla ALDH, in grado di agire sull’acetaldeide trasformandolo in acetato, sostanza che le nostre cellule sono in grado di utilizzare come fonte di energia. Nello studio in laboratorio, i topi sprovvisti di questo tipo di enzima hanno riportato un danno al DNA quattro volte maggiore.

Alcol dna rischi

Nel mondo, milioni di persone, in particolare in Sud Est Asiatico, sono sprovviste di questi enzimi o hanno delle versioni difettose, aumentando così di fatto il rischio di esposizione agli effetti dell’acetaldeide. «Non essere in grado di processare l’alcol in modo efficace può comportare un pericolo ancora più elevato rispetto a coloro i cui meccanismi di difesa funzionano correttamente» ha spiegato Patel «Va ricordato tuttavia come le nostre difese non sempre funzionino correttamente e l’alcol può causare il cancro in svariati modi anche in coloro cui meccanismi difensivi risultino intatti».

Fonti: Cancer Research UK – Sci News – Independent – The Telegraph

TOPIC alcol
blank
Laureato in Scienze Politiche e Comunicazione Pubblica, ha lavorato in radio e nel tempo libero si dedica alla scrittura creativa. Da sempre appassionato di cultura, scienza e tecnologia è costantemente a caccia di nuove curiosità in grado di cambiare il mondo in cui viviamo.