inNaturale
Home
>
Chi è Vanessa Nakate, biografia dell’attivista per il clima africana

Chi è Vanessa Nakate, biografia dell’attivista per il clima africana

Impegnata al fianco di Greta Thunberg nella lotta contro la crisi climatica, oggi è anche ambasciatrice Unicef, ecco chi è Vanessa Nakate

Quella di Greta Thunberg non è la sola voce per il clima balzata alla ribalta internazionale negli ultimi anni. Oltre all’ideatrice dei Fridays for Future, di sicuro la più nota e una delle più giovani, si è guadagnata numerose attenzioni anche Vanessa Nakate. Chi è? Parliamo dell’attivista 26enne diventata il megafono dell’Africa sulle conseguenze della crisi climatica. Originaria dell’Uganda, si batte soprattutto per i temi che riguardano da vicino il suo continente, in particolare la questione dei loss and damages e la difesa della foresta pluviale del Congo.

Chi è Vanessa Nakate, biografia dell’attivista per il clima africana
Foto: Paul Wamala Ssegujja @Wikimedia

Chi è Vanessa Nakate

Nata e cresciuta a Kampala, capitale dell’Uganda, è laureata in economia aziendale alla Makerere University Business School. Prima di cinque figli, è una “cristiana rinata”, come specifica nella sua biografia di Twitter, dottrina seguita da alcune chiese evangeliche. Ma per capire chi è la Vanessa Nakate attivista bisogna tornare indietro al gennaio 2019.

È in questo periodo che nasce il suo impegno come attivista per il clima e l’ambiente. Pochi mesi dopo l’inizio degli scioperi del venerdì di Greta Thunberg davanti al Parlamento di Stoccolma, Nakate decide di replicare la protesta della svedese di fronte a quello della capitale ugandese. La molla che fa scattare l’iniziativa sono le gravi conseguenze sugli agricoltori e sulla produzione alimentare nelle suo Paese della mancanza di pioggia e del caldo estremo.

Problemi che persistono ancora oggi e che riguardano da vicino anche la sua famiglia. L’agricoltura è l’attività principale dell’economia dell’Uganda, tanto che conta per un quarto del suo Pil. Lo stesso vale peri Paesi vicini. Ma circa 37 milioni del Corno d’Africa rischiano di morire di fame a causa di una prolungata siccità che affligge la regione e impedisce di coltivare la terra.

La nascita dei “suoi” movimenti

Dopo il successo delle prime manifestazioni, Vanessa Nakate ha fondato due movimenti per il clima che condividono le stesse battaglie di Fridays for Future, ma con uno sguardo attento all’Africa: Youth for Future Africa e Rise Up Movement. Diventa così la voce del suo continente in materia di lotta per il clima, ruolo che però tende a rifiutare con molta modestia.

Quando il focus è solo su una persona – ha detto al Guardian – ciò cancella le altre esperienze e storie. La soluzione non è trovare una faccia per il movimento per il clima in quanto ci sono milioni di persone che stanno facendo un lavoro incredibile e creando organizzazioni nelle loro comunità”.

In Uganda ha avviato anche due progetti: Green Schools, che punta installare pannelli solari nelle scuole delle aree rurali, e un’altra iniziativa per avere mense scolastiche più sostenibili. Come Greta Thunberg negli ultimi anni è stata invitata a numerose conferenze sui temi del clima e dell’ambiente in tutto il mondo, comprese le più recenti Cop, restando però sempre un po’ oscurata dall’attivista svedese.

Il primo libro

Una prova è quello che è successo nel 2020, al World Economic Forum di Davos. In quell'occasione, Vanessa Nakate venne addirittura tagliata da una foto scattata dall’agenzia stampa Ap in cui compariva in gruppo con Thunberg e altre tre giovani attiviste. Il fatto la ferì molto, ma le permise di andare all’attacco dei media e della loro mancanza di attenzione per le persone di colore e indigene quando si parla di crisi climatica, e non solo. “L’Africa è in prima linea quando si parla di crisi climatica, ma non è sulle prime pagine dei giornali del mondo”, ha detto recentemente sempre al Guardian.

Proprio da questo episodio parte il suo primo libro Aprite gli occhi (titolo originale: A bigger picture: my fight to bring a new African voice to the climate crisis), in cui racconta la sua storia e il suo percorso nel mondo dell’attivismo per il clima.

Ruoli e riconoscimenti

Di recente, Vanessa Nakate è stata nominata ambasciatrice dall’Unicef. Un titolo assegnato a personalità note e con una certa credibilità per permettere all’organizzazione di coinvolgere l'opinione pubblica sui temi dei diritti dell'infanzia. Accanto a Nakate, ci sono personaggi popolarissimi come l’ex tennista Serena Williams, l’ex calciatore David Beckham e la cantante Katy Perry. Una delle sue prime missioni in questa veste è stata in Kenya, dove ha visto con i suoi occhi gli effetti della siccità estrema.

Nel febbraio 2021 Nakate è stata inserita dalla rivista Time nella lista Time100Next, l’elenco delle personalità “emergenti” più influenti in prospettiva futura. Per la stessa rivista, l’anno prima era stata intervistata da Angelina Jolie, attrice molto impegnata nel sociale, sul potere e l’importanza delle voci del popolo africano nei movimenti per la giustizia climatica. “Personalmente credo che ogni persona che chiede giustizia o promuove un cambiamento nella sua comunità ha una storia da raccontare – disse in quell’occasione –. E credo che le loro storie contengano una soluzione. La gente deve capire che il popolo africano ha soluzioni che potranno cambiare il mondo”.


MARCO RIZZA
Scopri di più
Giornalista, ex studente della Scuola di Giornalismo Walter Tobagi. Osservatore attento (e preoccupato) delle questioni ambientali e cacciatore curioso di innovazioni che puntano a risolverle o attenuarne l'impatto. Seguo soprattutto i temi legati all'economia circolare, alla mobilità green, al turismo sostenibile e al mondo food
Scopri di più
Giornalista, ex studente della Scuola di Giornalismo Walter Tobagi. Osservatore attento (e preoccupato) delle questioni ambientali e cacciatore curioso di innovazioni che puntano a risolverle o attenuarne l'impatto. Seguo soprattutto i temi legati all'economia circolare, alla mobilità green, al turismo sostenibile e al mondo food
Iscriviti alla newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità editoriali, i prodotti e le offerte