AmbienteAttualitàLifestyle

Cercare strade eco-friendly: ecco come cambia Google Maps

Cercare strade eco-friendly diventerà presto facile e veloce. A renderlo tale ci ha pensato Google nel suo spirito di lotta al cambiamento climatico.

Cercare strade eco-friendly non è sempre semplice e Google è pronto a intervenire. Nei prossimi mesi i criteri di selezione dei percorsi dell’app Maps, infatti, cambieranno notevolmente. Il colosso dell’informatica punta in modo deciso al target delle zero emissioni e le innovazioni ecologiche saranno diverse. La linea è chiara e le reazioni ambivalenti non sono mancate.

Strade eco-friendly

Strade eco-friendly:

Per un futuro sostenibile scegliere strade eco-friendly dovrebbe rappresentare una priorità. Google ha deciso di rinnovare Maps proprio per facilitare il processo. La velocità cesserà di essere l’unico criterio di scelta dei percorsi e a esso sarà affiancata un’attenta valutazione delle emissioni. I dati forniti dal National Renewable Energy Lab del Dipartimento dell’Energia degli USA, saranno basati su traffico, rilevamenti ed esperimenti. L’app proporrà, allora, in caso di tempi di percorrenza simili, sia la soluzione più rapida, sia l’alternativa green. Gli utenti potranno cambiare le impostazioni predefinite in ogni momento. Siddharth Pathak, di Kearney, ha, però, affermato che, allora, la scelta tra sostenibilità e velocità sarà deliberata.

Innovazioni green:

La facilità di accesso a strade eco-friendly non sarà l’unico cambiamento green di Maps. L’app inizierà, infatti, a proporre anche mezzi alternativi, mostrandone impatto ambientale ridotto e tempi di percorrenza. Le proposte seguiranno le preferenze personali degli utenti. Verranno inoltre segnalate le aree a basse emissioni presenti ormai in molte città, e la possibilità di accedervi con i mezzi in uso. Il colosso ha poi annunciato che, per rendere la scelta immediata, tutte le opzioni saranno accessibili da un’unica scheda. I dati sulle emissioni generate da un determinato percorso saranno sempre disponibili, come le informazioni sulla qualità dell’aria. Saranno poi segnalate le strade eco-friendly più popolari con relative statistiche.

Reazioni:

La nuova linea sulle strade eco-friendly si colloca all’interno del piano di Google per la lotta al cambiamento climatico. Pathak ha affermato che il progetto unisce dati, sostenibilità e scelta dell’utente. Alcuni sono scettici sull’impatto concreto dell’innovazione, ma le prospettive sono buone. Russell Dicker da Google ha specificato che per metà dei percorsi esistono alternative eco-friendly che non penalizzino troppo la velocità. La sola società di trasporti americana UPS ha stimato un risparmio di 20.000 tonnellate di CO2 annue. Molti non sono comunque entusiasti e temono un semplice spostamento del traffico. Il rischio è che le strade eco-friendly finiscano per diventare le più inquinate.

La nuova politica di Google Maps sulle strade eco-friendly si presenta promettente. È chiaro che nulla obbliga gli utenti a seguire le indicazioni dell’App, ma l’accesso ai dati non può che responsabilizzare. Gli interventi delle autorità resteranno fondamentali ma il potere dei singoli è evidente. Scegliere quale via imboccare non è mai stato tanto concretamente importante.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.