AmbienteEcologiaLifestyle

Caricare lo smartphone con il fuoco? Oggi è possibile

Leggero, essenziale ma soprattutto utile, ecco CampStove2, l’ultima frontiera per gli amanti dei falò e del campeggio, uno strumento che trasforma il fuoco in energia elettrica

Oggi siamo abituati ad avere l’energia che ci serve in qualunque momento della giornata; che si tratti di un fornello o una presa elettrica la storia è sempre quella. Con CampStove 2 però le cose si fanno più intriganti: un falò tecnologico con in grado di caricare il telefono con il fuoco. Vediamo insieme la novità dell’azienda Biolite Energy, impegnata nello sviluppo di avanzate tecnologie per il rifornimento di energia accoppiate con una grande passione per l’aria aperta.

Caricare il telefono con il fuoco? Oggi è possibile

Piccolo ma pieno risorse

Si chiama CampStove 2 ed è un falò ultra moderno che, con il solo aiuto della legna, ci permette di cucinare, bollire l’acqua e persino ricaricare il cellulare generando un fuoco senza fumo. Le dimensioni ridotte e il peso di solo 2 chilogrammi permettono un facile trasporto, che lo vogliate tenere in giardino o portare con voi in campeggio la comodità è comunque assicurata; senza contare che la batteria integrata è in grado di memorizzare l’energia, dunque, se necessario, potrete precedentemente caricare la stufa e usarla quando necessario. Una volta accesa il cruscotto dotato di LED arancioni, azzurri e verdi vi mostrerà i vari livelli della ventola, per non farsi prendere alla sprovvista: l’energia potrebbe sempre finire!

Dal falò al caricabatterie è un attimo

Tutto molto interessante direte voi; ma la vera chicca della piccola e pratica stufa è un’altra: la possibilità di godersi un falò in mezzo alla natura, grigliando pesce appena pescato mentre si ricarica il cellulare. Certo, a volte allontanarsi dalla città per rifugiarsi qualche ora in una tenda ha come scopo proprio quello di allontanare smartphone e tablet che sempre più condizionano le nostre vite ma, si sa, avere con se un mezzo di comunicazione è utile e a volte necessario. Per questo motivo CampStove 2 vi permette, attraverso una porta USB, di collegare e ridar vita ai vostri telefoni.

Dal falò al caricabatterie è un attimo

Come? In modo relativamente semplice: lo strumento cattura l’energia di scarto data dalla legna bruciata convertendola in elettricità tramite un generatore termoelettrico che a sua volta invia ciò che ha ricavato alla porta USB. Anche in questo caso la memoria interna della nostra stufa ci verrà incontro conservando l’eccesso di potenza per riutilizzarlo quando necessario. Se siete degli appassionati CampStove 2 non potrà mancare nelle vostre case.

Fonti: coolstuff.com

blank

Allegra di nome e di fatto, ho 22 anni, studio Scienze Gastronomiche e non so ancora cosa fare della mia vita se non girare il mondo per riempirmi gli occhi e la bocca di cose buone.