inNaturale
Home
>
Campionato mondiale di plogging 2022, risultati e vincitori della 2^ edizione

Campionato mondiale di plogging 2022, risultati e vincitori della 2^ edizione

Grandi risultati per la seconda edizione del Campionato mondiale di plogging, terminata il 2 ottobre con la proclamazione dei vincitori

Il Campionato mondiale di plogging ha incoronato i suoi nuovi campioni. Si è conclusa con la premiazione di domenica 2 ottobre la seconda edizione della World plogging championship, competizione nata in Italia e che anche quest’anno ha riunito atleti, o meglio, plogger provenienti da ogni angolo del pianeta. L’appuntamento del 2022 è stato ospitato dal Comune torinese di Villar Perosa, mentre la gara vera e propria si è svolta sui sentieri delle Valli Chisone e Germanasca. E durante le sette ore di corsa sono stati raccolti ben 1.152 chili di rifiuti abbandonati!

Campionato mondiale di plogging 2022, risultati e vincitori della 2^ edizione
Foto: @World Plogging Championship

Campionato mondiale di plogging, i risultati della 2^ edizione

Ma quello della quantità complessiva dei rifiuti raccolti non è il solo numero interessante di questa seconda edizione del Campionato mondiale di plogging. Sono stati oltre 70 gli atleti a prendere parte alla gara. Numerose anche le nazionalità: oltre all’Italia, sono state rappresentate anche Grecia, Spagna, Portogallo, Svezia, Paesi Bassi, Stati Uniti, Ucraina e Uruguay.

I plogger hanno percorso con guanti e sacchi dell’immondizia una distanza cumulativa di circa 2.243 chilometri lungo i sentieri teatro della competizione, con una media di poco più di mezzo chilo di rifiuti raccolti ogni chilometro. Ciascun atleta è giunto al traguardo con una media di 16,50 chili di littering (ovvero i rifiuti abbandonati a bordo strada). Sono invece 1.650 i chili di Co2 non emessa in atmosfera grazie al corretto riciclo dei rifiuti raccolti, l’equivalente di tre mesi di emissioni di un italiano medio.

I vincitori

A differenza delle maratone o delle altre gare di corsa, i partecipanti al Campionato mondiale di plogging non conoscono il risultato subito dopo aver tagliato il traguardo. Prima è necessario elaborare i punteggi individuali, calcolati sulla base di tre diversi parametri: la distanza percorsa, il dislivello positivo e la qualità e la quantità dei rifiuti raccolti, trasformati in Co2 equivalente non emessa in atmosfera. Poi, vengono stilate le classifiche.

Per quanto riguarda la classifica generale maschile, terzo posto per Valerio Bruno con 78.498 punti complessivi, mentre al secondo posto ex aequo Dino Balsamo e Paul Waye rispettivamente con 87.474 e 87.366. Il Campione Mondiale di Plogging 2022 è Renato Zanelli, con i suoi 99.994 punti complessivi.

Tra le atlete invece, si aggiudica il terzo posto con 51.736 punti Nadiya Sukharyna, mentre è Emilia Chinali, con 52.225 punti, la vicecampionessa. Confermandosi tra le migliori plogger al mondo, dopo il secondo posto dello scorso anno, la nuova Campionessa Mondiale di plogging è Donatella Boglione, con 56.258 punti complessivi

Campionato mondiale di plogging 2022
Foto: @World Plogging Championship

Javier Carballo e Enzo La Montagna, con i loro 44,5 km e 2.930 m di dislivello, sono stati i vincitori della classifica atletica maschile ex aequo, mentre Sara Nanni si è distinta in quella femminile (39 km e 2980 m di dislivello). Fabio Gonella e Kostas Ganatsios si sono aggiudicati il premio per il fair play, dimostrando un forte spirito di amicizia e di coesione.

Sono stati riconosciuti poi premi speciali ai plogger più giovani in competizione, Simone Orlando e Yolanda Rusconi. Il premio paralimpico invece è stato conferito a Massimo Cavenago. Tutti gli atleti e le atlete saliti sul podio hanno ricevuto medaglie molto particolari, pezzi unici realizzati dall’architetto e artista Andrea Sarzi Braga e creati recuperando RAEE e rifiuti elettronici.

Il trend del plogging

Alla cerimonia di chiusura del Campionato mondiale di plogging, andata in scena a Pomaretto (To), era presente anche Erik Ahlström, atleta e ambientalista svedese che ha coniato la parola plogging. Deriva dalla fusione tra jogging e plocka upp, espressione che in Svezia significa “raccogliere”. Proprio nel Paese scandinavo è nata infatti nel 2015 questa disciplina che ha conquistato tantissimi sportivi in tutto il mondo, Italia compresa, soprattutto per la sua capacità di mettere in luce la profonda connessione tra la nostra salute e quella dell’ambiente in cui viviamo.


MARCO RIZZA
Scopri di più
Giornalista, ex studente della Scuola di Giornalismo Walter Tobagi. Osservatore attento (e preoccupato) delle questioni ambientali e cacciatore curioso di innovazioni che puntano a risolverle o attenuarne l'impatto. Seguo soprattutto i temi legati all'economia circolare, alla mobilità green, al turismo sostenibile e al mondo food
Scopri di più
Giornalista, ex studente della Scuola di Giornalismo Walter Tobagi. Osservatore attento (e preoccupato) delle questioni ambientali e cacciatore curioso di innovazioni che puntano a risolverle o attenuarne l'impatto. Seguo soprattutto i temi legati all'economia circolare, alla mobilità green, al turismo sostenibile e al mondo food
Iscriviti alla newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità editoriali, i prodotti e le offerte