Itinerari

Cammini d’Italia: non solo la via Francigena

Sono oltre 40 i cammini d’Italia inseriti dell’Atlante dei Cammini realizzato dal Mibact. Scopriamo insieme quali sono i 10 più belli da percorrere zaino in spalla.

Dopo l’«Anno dei Cammini» (il 2017) e l’«Anno dei Borghi» (il 2018) non poteva mancare l’«Anno del Turismo Lento», il 2019. Voluto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MIBACT), l’anno dei cammini ha portato alla stesura di una mappa che per la prima volta racchiude i cammini d’Italia. Spesso infatti si sente parlare della Via Francigena, che da nord a sud attraversa la penisola e conduce ogni anno migliaia di pellegrini a Roma e oltre, ma i cammini d’Italia sono molti di più.

cammini Italia

Cammini d’Italia: 41 itinerari per scoprire il bel paese

Sono «solo» 41 gli itinerari che a oggi sono inseriti nell’atlante dei cammini, il portale digitale voluto dal MIBACT per valorizzare l’Italia meno conosciuta attraverso modi alternativi e sostenibili di viaggiare. Per poter essere inserito in questa lista, un cammino deve rispettare 11 caratteristiche. Prima di tutto deve essere fruibile, quindi ben segnalato, sottoposto a manutenzione e disporre di vitto e alloggio nel raggio di 5 km.


Deve poi disporre di un sito dedicato dove siano reperibili le informazioni necessarie ai viaggiatori ed essere dotato di una cartografia completa. La mancata osservanza dei principi fa sì che alcuni itinerari, per quando belli, non vengano inseriti. Ce ne sono infatti oltre 70 al vaglio di un comitato preposto alla loro valutazione che aspettano di essere aggiunti.

cammini Italia itinerari

Vie dedicate ai santi, percorsi dei briganti, vie storiche e di pellegrinaggio: c’è solo l’imbarazzo della scelta per partire zaino in spalla con un ritmo dettato unicamente dal battito del proprio cuore. Non c’è fretta: il turismo slow ha come fine ultimo quello di allontanarsi dalla frenesia della vita quotidiana facendo la cosa più naturale di tutte, camminare. Da nord a sud, i cammini inseriti nell’elenco attraversano borghi e paesaggi naturali di indubbia bellezza. Ecco quali sono i 10 cammini più belli d’Italia.

1. Via degli Dei. Questo cammino

Con i suoi 128 km è uno dei più frequentati non solo per la comodità con cui è possibile raggiungere i due estremi  – Firenze e Bologna – con i trasporti pubblici, ma anche per la lunghezza relativamente breve del tracciato. Attenzione però, si snoda quasi interamente sull’appennino e richiede un poco di allenamento per essere affrontato.

2. Via Romea Germanica

Parte dall’Europa settentrionale (il tratto italiano inizia da Bressanone) e unisce Roma in poco più di 1000 chilometri. Vi troverete ad attraversare città ricche di arte e storia come Padova, Ravenna e Ferrara e un susseguirsi di paesaggi mozzafiato tra i boschi dell’Appenino e il mare Adriatico.

3. Via degli Abati

128 chilometri collegano Pavia a Pontremoli attraversando la Pianura Padana e l’Appennino. L’itinerario, tra il silenzio dei boschi, passa per l’abbazia di Bobbio ed è piuttosto impegnativo: 6000 m di dislivello uniscono le due località in quello che è l’itinerario montano di un tratto della via Francigena.

4. Il cammino delle 100 torri

Anche la Sardegna ha candidato un itinerario, lungo ma mozzafiato che vi condurrà in un giro ad anello lungo le coste dell’isola. Dei 1300 km percorribili in circa due mesi, 450 sono a ridosso delle magnifiche spiagge e non mancano i campi base in cui sostare nei pressi dei campeggi.

5. Il cammino di Sant’Antonio

Il percorso, con i suoi 458 km unisce i luoghi che hanno segnato la via del santo e in Umbria si unisce con il Cammino di Assisi. Piuttosto impegnativo per via dei continui sali scendi sull’appennino, è un percorso fortemente spirituale percorribile in circa tre settimane.

cammini Italia sant antonio

6. Il cammino dei Briganti

Un giro ad anello di 90 km, al confine tra Lazio e Abruzzo sembra rievocare gli avvenimenti che hanno segnato queste zone. Briganti e brigantesse infatti si erano stabiliti qui nel tentativo di ribellarsi all’invasione violenta e prepotente dei Sabaudi.

7. Il cammino di San Benedetto

Si parte dalla città natale del santo, San Benedetto da Norcia, e si raggiunge Montecassino dopo 300 chilometri suddivisi in 16 tappe. Caratterizzato da un’intensa spiritualità, questo itinerario si snoda tra boschi e monasteri e si ricongiunge al tratto meridionale della via Francigena.

8. Cammino di Dante

Ravenna-Firenze e ritorno per un totale di circa 400 chilometri in un percorso ad anello tra Emilia Romagna e Toscana. A tratti impegnativo, a tratti monotono, vi permetterà di camminare sulle orme del famoso poeta.

9. Via del sale

Si snoda tra Lombardia e Liguria e con i suoi 85 chilometri collega Varzi a Portofino. La lunghezza ridotta, sebbene caratterizzata da notevoli sali scendi, la rende percorribile anche nell’arco di pochi giorni.

cammini Italia via del sale

10. Via dei Terrazzamenti

In tre tappe potrete percorrere i chilometri che separano Morbegno e Tirano attraversando tutta la Valtellina. Il paesaggio, fatto di vigneti terrazzati che hanno permesso alla zona di fiorire economicamente, sono caratterizzati da scorci incredibili ma anche da un’ottima gastronomia.

Quale che sia l’itinerario che avete scelto, ci sarà sempre qualcosa o qualcuno pronto a sorprendervi lungo la strada. Non vi resta che partire e affrontare in modo molto green e slow le vostre prossime vacanze sui cammini d’Italia.

blank
Dopo una Laurea in Ingegneria mi sono allontanata dai numeri e avvicinata a nuove forme di espressione, come la fotografia e la scrittura. Il mio blog, Il Cucchiaio Verde, racchiude entrambe le passioni e ha come filo conduttore uno stile di vita vegetariano.