AmbienteEcologia

Biologico vs Km 0, cosa (e se) scegliere?

Vi siete mai trovati ad essere indecisi tra biologico e Km 0? Cosa sarebbe meglio scegliere? Per rispondere è bene fare chiarezza su alcuni punti.

La verità è che tra biologico e Km 0 la soluzione migliore sarebbe scegliere entrambi, ma non sempre questo è possibile. Le ragioni possono essere diverse, a partire dal costo per arrivare alla disponibilità dei prodotti, ma capire cosa sia meglio sceglie può aiutare a comprendere di entrambi qualità e benefici.

biologico vs km 0

Biologico

Ormai il biologico è un dato assodato nel settore alimentare. Una categoria di prodotti trasversale il cui mercato continua a crescere, conquistando sempre più seguaci. Il principale punto di forza, senza dubbio, riguarda l’assenza di pesticidi e sostanza chimiche, proibite ai fini della certificazione sia per i vegetali che per altre tipologie di prodotto. Tra i lati più critici invece il prezzo, sicuramente più alto di un prodotto «tradizionale», ma solo a causa di pratiche concentrate più sulla qualità che sul ritorno commerciale.

biologico

Ci sono alcuni alimenti su cui risulta più importante scegliere biologico e altri su cui è meno impellente. Tra quest’ultimi principalmente i vegetali la cui buccia non risulti edibile. In essa infatti è concentra la gran parte dei pesticidi. In ogni caso scegliere biologico risulta sempre preferibile, perché al di là dei residui presenti le pratiche produttive adottate risultano più sostenibili.


Km 0

I vantaggi connessi alla scelta di prodotti a Km 0 sono molteplici. In primo luogo l’impatto ambientale. Optare per quanto offerto dai produttori locali taglia sostanzialmente molti dei costi ambientali di confezionamento, imballaggio e trasporto. Senza dimenticare che il Km 0 normalmente riguarda produttori di medio-piccole dimensioni, che a una produzione massiva hanno scelto un’offerta più curata e ridotta. Questo normalmente si traduce anche in una maggiore qualità.

Km 0

Scegliere di comprare Km 0 inoltre offre spesso la possibilità di potersi confrontare a quattr’occhi direttamente con il produttore. Un vantaggio non indifferente che consente di ottenere informazioni dettagliate direttamente alla fonte, con la possibilità di saperne di più su quanto si sta per servire in tavola.

Nonostante le difficoltà inevitabili, sarebbe auspicabile comprare quanto più possibile da produttori locali biologici. Biologico e Km 0 insieme offrono la migliore opportunità di consumare un alimento sicuro e di alta qualità.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.