AttualitàLifestyle

Amazon punta su Deliveroo per conquistare il food delivery

Il food delivery sarà il futuro di Amazon, nonostante la chiusura del servizio Restaurants? Per molti esperti la risposta è sì, e un indizio sono gli investimenti della multinazionale su Deliveroo.

Amazon crede molto nel food delivery, al punto da scommettere su Deliveroo per avere un solido accesso al settore. La multinazionale di Jeff Bezos ha dovuto però rinunciare a Amazon Restaurants, un servizio collegato a Prime dedicato alla consegna di piatti direttamente a casa. Quello che gli esperti si stanno chiedendo in questo momento è come si evolverà Amazon nel prossimo futuro e quali saranno le strategie della società riguardo l’intricato mondo del food delivery.

amazon deliveroo food delivery

Perché Amazon scommette su Deliveroo

Secondo gli analisti, per capire la strategia di Amazon riguardo al mondo del food delivery, la prima mossa da prendere in considerazione è la chiusura del servizio Amazon Restaurants, seguita da Daily Dish. Quest’ultimo era dedicato in particolare ai pasti sul luogo di lavoro, ed era diventato realtà nel 2016, un anno dopo Restaurants. Il problema è che entrambe queste realtà sono arrivate in un momento in cui il settore era già dominato da altri attori come Uber, Grubhub, DoorDash. E nonostante capiti spesso ad una multinazionale come Amazon di conquistare facilmente un nuovo settore con la pura potenza del suo immenso capitale, non è successo nel mondo del food delivery.

amazon scommette su Deliveroo
Foto di Mein Deal

LEGGI ANCHE: Uber Eats, il big mac arriva dal cielo grazie al delivery con i droni

Durante il periodo di prova sembra che tutti i suoi concorrenti siano riusciti a mantenere oltre l’80% delle quote di mercato. Un risultato decisamente deludente per Amazon, che non si era limitata a lanciare il servizio di Restaurants ma lo aveva anche legato alla piattaforma Prime. Lo stesso Jeff Bezos aveva provato i diversi servizi in maniera ovviamente anonima così da constatare, in prima persona, che il servizio offerto da Restaurants non era all’altezza. Ma all’uomo più ricco del mondo il settore non ha smesso di fare gola: gli esperti calcolano che entro il 2030 possa arrivare a valere 365 miliardi di dollari all’anno, una cifra da capogiro.

Oggi le due piattaforme non esistono più e Amazon ha diretto il suo sguardo a Deliveroo, una piattaforma di successo nel food delivery e tra le più diffuse al mondo. Questa non viene considerata una resa ma anzi, si tratterebbe di una strategia morbida, di presidio, grazie alla quale Amazon è in grado di acquisire competenze che attualmente non ha. Sarà interessante capire se, per esempio, Amazon abbia in mente di comprare Deliveroo: nel caso non c’è da preoccuparsi, la multinazionale sarebbe facilmente in grado di farlo. Si tratta solo di capire quale strategia vorrà seguire.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.