AmbienteEcologia

L’Albero italiano dell’anno 2022 è un Grande Ficus nel cuore di Palermo

Il Grande Ficus dell’Orto Botanico di Palermo è stato il più votato, aggiudicandosi il premio di Albero Italiano dell’Anno 2022.

Dalla presenza solenne, maestosa e a suo modo quasi aliena ad uno spettatore non abituato alle singolari e inusuali forme di un Ficus Macrophylla, il Grande Ficus dell’Orto Botanico di Palermo ha vinto il titolo di Albero Italiano dell’Anno 2022. Tra i concorrenti in gara ha superato compagnie eccellenti come il Platano Orientale dell’Orto botanico di Padova e la Melaleuca del Re dell’Orto Botanico di Napoli e ora concorrerà come rappresentante dell’Italia per il titolo di Albero Europeo del 2022.

albero italiano anno 2022
Foto: Alessio Augello @Flickr

Cos’è l’Albero Italiano dell’Anno

Organizzato dalla Giant Trees Foundation Onlus con il sostegno del Ministero delle Politiche Agricole il concorso che premia l’Albero Italiano dell’Anno nasce con un obiettivo: rendere nota l’eccezionale storia dei grandi alberi monumentali italiani e il loro retaggio, non solo storico, ma anche culturale. Spesso veri e propri simboli naturali delle città e dei giardini che li ospitano, questi alberi fanno parte del patrimonio italiano tanto quanto altri monumenti costruiti dalla mano dell’uomo. Il concorso è nato a livello internazionale nel 2011 e l’Italia partecipa dal 2019 proprio grazie alla Giant Trees Foundation Onlus.

Da gennaio ad aprile una prima fase iniziale prevede la segnalazione degli alberi da parte dei cittadini. Ogni anno viene in genere selezionata una specie particolare tra cui scegliere il vincitore ma, alla candidatura finale, possono partecipare tutti gli alberi a patto che siano inseriti nellelenco ufficiale degli Alberi Monumentali Italiani. Una apposita giuria che comprende membri della Giant Trees Foundation Onlus e del Ministero delle Politiche Agricole seleziona quindi 4 finalisti per la fase conclusiva che prevede il voto on-line per scegliere l’Albero Italiano dell’Anno.

grande ficus orto botanico palermo
Foto: ildirettore @Wikimedia

Il Grande Ficus di Palermo l’Albero Italiano 2022

Tra i quattro finalisti, tutti alberi ospitati in giardini botanici attorno al paese, il più votato come Albero Italiano dell’Anno 2022 è stato il Grande Ficus dell’Orto Botanico di Palermo con 41.736 voti. Staccato a 36.551 voti il  Platano Orientale dell’Orto botanico di Padova. Gli altri due alberi selezionati per la fase finale erano il la Melaleuca del Re dell’Orto Botanico di Napoli (23.965 voti) e il Gioiello Australiano dell’Orto Botanico di Roma (14.794 voti).

Originario dell’Australia il Grande Ficus dell’Orto Botanico di Palermo rappresenta il progenitore di tutti i Ficus Macrophylla presenti nei giardini di Palermo ed è stato introdotto nel 1845. La sua dimensione imponente e forma stravagante caratterizzata da rami spioventi e fusti come colonne offrono uno spettacolo unico e affascinante per chi ha il piacere si soffermarsi all’ombra delle sue foglie. L’albero conta infatti ben 44 fusti, con i più grandi capaci di raggiungere fino a 3,6 metri di circonferenza. Il perimetro intero dei fusti misura fino a 45 metri il che rende il Grande Ficus l’albero con la chioma più estesa d’Europa.

L’Albero Europeo dell’Anno

Il simbolico “viaggio” del Grande Ficus di Palermo non si fermerà tuttavia all’Italia. Come Albero Italiano dell’Anno il gigante siciliano rappresenterà il nostro paese nella sfida per eleggere l’Albero Europeo dell’Anno per il 2023. La votazione è organizzata ogni anno a febbraio dall’associazione Environmental Partnership Associacion (EPA) e vedrà “scontrarsi” tutti gli alberi selezionati dalle votazioni nazionali. La prima votazione europea si è svolta nel 2011 ma il concorso recentemente si è esteso anche al di fuori dei confini continentali. Lo scorso anno il titolo di Albero Italiano dell’Anno 2021 era stato assegnato al Castagno dei 100 Cavalli di Sant’Alfio in provincia di Catania. A vincere il titolo europeo 2022 tuttavia è stata la Grande Quercia di Dunin in Polonia.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.