AnimaliAnimali domestici

Zanzare e cani: ecco i pericoli per i nostri amici a quattro zampe

Per i cani le punture di zanzare sono concreti pericoli e, tra infezioni, allergie e gravi malattie, sapere a cosa stare attenti può aiutarci a difenderli.

Mentre le zanzare tornano a infestare le nostre giornate, capire come tenere i cani al sicuro dai pericoli delle loro punture diventa una priorità. A Fido questi insetti possono causare problemi seri e agire per tempo diventa l’unica chance per evitare complicazioni. Fare un elenco dei possibili rischi è, allora, un utile primo passo.

zanzare cani pericoli
Foto: Daniël Maas @Unsplash

1 Dolore e prurito

Esattamente come per l’uomo, per il cane la puntura di zanzara è in primis fastidiosa. Essa causa all’animale prurito e in alcuni casi dolore. Potremo, allora, notare arrossamento e lieve gonfiore, che può espandersi in modo limitato o più esteso. Monitorare costante il proprio amico a quattro zampe, ricordando che i cani a pelo corto sono più esposti ai morsi, rimane fondamentale.

2 Infezioni

I cani seguono l’istinto e non la razionalità. Fido tenderà, dunque, a reagire alle punture di zanzare grattando, leccando e mordendo la parte interessata. Ciò aumenta il rischio di lesioni, che possono, poi, favorire il proliferare di batteri. Strumenti come il collare elisabettiano possono evitare che il nostro cane si tormenti compulsivamente il morso. Si consiglia, poi, di evitare di applicare prodotti curativi senza consultare il veterinario.

3 Filariosi

Per i nostri cani il pericolo maggiore costituito dalle punture di zanzare è riassumibile nella parola filaria. Tale termine identifica il verme parassita Dirofilaria immitis. Le zanzare, pungendo un ospite infetto, ingeriscono le microfilarie, larve di primo stadio, e le trasmettono, poi, tramite il pasto di sangue, all’animale successivo. Quando queste compiono il proprio ciclo vitale arrivano a dare origine a parassiti di 30 cm che, localizzandosi in prossimità di cuore e polmoni, possono portare Fido alla morte. I sintomi si manifestano solo tardivamente e comprendono: tosse, affaticamento, perdita di peso e apatia. Contro la filariosi la strategia migliore è la prevenzione. Esistono trattamenti mensili che impediscono lo sviluppo dei piccoli organismi o medicinali da somministrare annualmente.

4 Malattie trasmissibili.

Sia per l’uomo, sia per il cane le zanzare sono pericolose in quanto veicolo di molte malattie. Oltre alla filaria i nostri amici a quattro zampe possono dunque contrarre patologie come la Febbre del Nilo Occidentale. Trattare l’animale in modo adatto tra marzo e ottobre rimane l’unica strategia per fornirgli una copertura ampia e duratura. È possibile allora scegliere specifici collari, spray o soluzioni in gocce da applicare periodicamente.

5 Zanzare, cani e allergie

I pericoli per i nostri cani in caso di punture di zanzare sono massimi se l’animale soffre di allergia alla loro saliva. Nei casi più gravi Fido può andare incontro a shock anafilattico e, quindi, a vere e proprie emergenze. Se ciò si verifica le vie respiratorie si chiudono e il collasso può sopraggiungere in pochi minuti. Manifestazioni più moderate comprendono, invece, arrossamento, gonfiore e orticaria.

Ricordare quali sono i pericoli delle punture di zanzare per i nostri cani è di vitale importanza. Oggi i padroni hanno tutti gli strumenti per impedire che la situazione degeneri e la consapevolezza è l’unico prerequisito richiesto. La prossima volta che una zanzara terrà compagnia a noi e a Fido durante una calda serata estiva, comunque, il nervosismo apparirà una reazione ancora più giustificata.

blank
Laureata in Filosofia, credo fermamente che ogni sfaccettatura del sapere umano meriti di essere inseguita. Amo la lettura, gli animali e la natura e penso che solo continuando a farsi domande sia possibile mantenere uno sguardo vigile sul mondo.