Itinerari

Vacanze senza glutine: alcuni consigli

Pronti, partenza, via! Le vacanze sono dietro l’angolo e finalmente è arrivato il momento di fare le valigie. Ma come preparare tutto, kit di sopravvivenza per delle vacanze senza glutine compreso?

Pronti, partenza, via! Le vacanze sono dietro l’angolo e finalmente è arrivato il momento di fare le valigie. Ma come preparare tutto, kit di sopravvivenza per delle vacanze senza glutine compreso?

vacanze gluten free

Mentre i più si stanno interrogando su come piegare e riporre gli abiti, ottimizzando gli spazi in valigia grazie al metodo Konmari di Marie Kondo – autrice del best seller mondiale «Il Magico Potere del Riordino» – che prevede che i capi vengano arrotolati meticolosamente. Chi è celiaco, di sicuro, sta cercando di capire come infilare oltre a scarpe, borsette, creme and Co. anche qualche monoporzione per delle perfette vacanze senza glutine.

vacanze gluten free vademecum

LEGGI ANCHE: Il cibo nello spazio è quasi tutto senza glutine

Fortunatamente negli ultimi anni le cose sono cambiate e sono sempre più gli operatori del settore del turismo che offrono alternative vacanze senza glutine. Per chi ha organizzato le proprie vacanze in Italia, le strutture a misura di celiaco sono numerose. La Lombardia è la regione più organizzata e anche nei principali aeroporti è possibile consumare snack senza glutine con facilità.Per chi invece viaggia all’estero vi sono numerose app che aiutano a pianificare una vacanza senza glutine. Ma non solo. Sul sito celiactravel si possono trovare delle utilissime card scaricabili che spiegano in modo semplice la celiachia in ben 54 lingue.

Il vademecum di AIC per viaggiare senza glutine

L’AIC Lombardia ha poi stilato un vademecum con le 5 regole per una vacanza gluten free in tutta tranquillità:

  • Richiedere il giustificativo del medico prima di partire per portare in aereo cibi senza glutine;
  • Al momento dell’acquisto del biglietto aereo ricordare di prenotare il pasto gluten free e, una volta a bordo, controllare che sul coperchio del vassoio sia indicata la dicitura GF meal;
  • Portare in borsa o nello zaino una piccola scorta di snack e altri prodotti senza glutine come gallette e cracker per avere sempre a disposizione uno spuntino gluten free;
  • Scegliere prodotti naturalmente senza glutine e prediligere i cibi freschi a quelli processati per non rischiare che siano contaminati. Per esempio un’insalata, una caprese o della frutta e verdura fresca;
  • Chiedere consiglio ad AIC prima di partire o, se si viaggia all’estero, contattare le associazioni locali.

Prestando qualche attenzione godersi delle perfette vacanze senza glutine non è difficile e permetterà a tutti di godersi i piaceri dell’estate senza preoccupazioni.

blank

Laureata in lettere con indirizzo in giornalismo, autrice del blog unamammaglutenfree e Project Manager. Ama la vita, la buona cucina e le cose semplici.