AmbienteEcologia

Raccolta differenziata, la classifica 2022 dei comuni più virtuosi

Nella classifica Comuni Ricicloni di Legambiente si registrano i progressi della raccolta differenziata nei comuni del Sud Italia.

Quali sono i comuni italiani in cui la raccolta differenziata ha registrato i dati più positivi nel 2022? Come ogni anno, a tracciare il bilancio su questa buona pratica, con tanto di classifica, ci ha pensato il report di Legambiente, Comuni Ricicloni, giunto ormai alla sua 29esima edizione. Il documento riporta un quadro tutto sommato positivo, nonostante gli effetti visibili della pandemia da Covid-19. In particolare, l’incremento della quota di rifiuti destinati allo smaltimento. Tra le buone notizie, vengono segnalati i progressi nella differenziazione nel Sud del Paese.

Raccolta differenziata, la classifica 2022 dei comuni più virtuosi
Foto: Pawel Czerwinski @Unsplash

Raccolta differenziata, la panoramica per il 2022

Nell’edizione del 2022, che raccoglie i dati del 2021, sono 590 i Comuni Rifiuti Free, cioè quelli in cui la produzione pro-capite di rifiuti avviati a smaltimento (ovvero in discarica) è inferiore ai 75 Kg. Un numero che segna un ritorno ai livelli dell’edizione 2020 (598 amministrazioni comunali premiate). Rispetto al report del 2021, sono presenti 33 virtuosi in meno nelle graduatorie, con una leggera inflessione nella percentuale di popolazione coinvolta che passa dal 6,4% al 5,9% sul totale della popolazione italiana.

A pesare sul risultato soprattutto gli effetti della pandemia che ha obbligato a conferire nell’indifferenziato tutti i rifiuti prodotti dai contagiati, portando da un lato alla diminuzione della percentuale di raccolta differenziata, dall’altro all’aumento della produzione pro-capite di rifiuto da avviare a smaltimento (compreso tra 1 e 5 Kg/pro-capite/anno, con qualche punta intorno ai 10 Kg/pro-capite/anno).

Effetti che non hanno però fermato la costante crescita del Sud Italia secondo Legambiente, che conta 167 Comuni Rifiuti Free (+5 rispetto allo scorso anno). Un risultato merito anche dei dati offerti quest’anno alla classifica da ARPA Campania. Il primato resta però del Nord Italia (391 comuni), anche se segna una decrescita rispetto al numero dello scorso anno (-32 comuni). Il Centro resta marginale: 32 comuni (-6 rispetto lo scorso anno).

I comuni primi in classifica

Come accennato, la classifica finale è formata da 590 comuni virtuosi suddivisi i categorie per numero di abitanti. Per quanto riguarda i centri con una popolazione più grande, ad essere premiati sono stati Trento, Pordenone, Treviso e Belluno tra i capoluoghi. Nella categoria dei Comuni sopra i 30mila abitanti, hanno ricevuto il riconoscimento Carpi (MO), Castelfranco Emilia (MO), Misilmeri (PA), Bra (CN) e i comuni veneti di Montebelluna (TV), Castelfranco Veneto (TV), Conegliano (TV), Mira (VE) e San Donà di Piave (VE). Una curiosità: a causa dell’incremento dei rifiuti legati alla pandemia conferiti nell’indifferenziata, il Comune di Valdobbiadene è uscito dalle classifiche, impedendo all’intera provincia di Treviso di diventare totalmente Rifiuti Free.

Le regioni migliori

Nella classifica dei comuni italiani che si impegnano di più nella raccolta differenziata, il 66,3% è rappresentato da centri del Nord Italia (in calo rispetto al 67,9% del 2021 e al 73,1% del 2020). Decresce anche il dato del Centro Italia: il 5,4% nel 2022, contro il 6,1% nel 2021 e il 6,5% nel 2020. Dato in crescita invece per i comuni del Sud: 28,3% nel 2022 (nel 2021 costituivano il 26% e nel 2020 il 20,4%) che conferma il peso via via sempre maggiore del Sud sul numero totale dei comuni Rifiuti Free.

Rispetto alle Regioni, per percentuale Comuni Rifiuti Free, in vetta alla classifica il Veneto (26,8%), segue il Trentino-Alto Adige (20,9%), Friuli-Venezia Giulia (18,1%) e la Campania (14,7%). Fanalino di coda invece per la Liguria con lo 0,4%.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.