CulturaScienza

Perché la citronella scaccia le zanzare

Sapete perché la citronella scaccia le zanzare? Nonostante sia una conoscenza comune che questa pianta e i suoi derivati funzionino contro i fastidiosi insetti, scoprire il motivo non è così semplice.

Capire perché la citronella scaccia le zanzare può essere più complicato di quanto si immagina. Innanzitutto bisogna avere in mente esattamente a che prodotto ci si sta riferendo: si tratta della pianta? Del principio attivo ricavato da queste piante? O delle candele preparate con il principio attivo? vediamo di fare un po’ di chiarezza sulla questione, partendo proprio dalla pianta.

citronella scaccia zanzare

La pianta di citronella

Questione complicata numero uno: la pianta di citronella. Nel linguaggio comune ci si riferisce alla pianta di Cymbopogon, un specie erbacea con foglie lunghe e sottili, particolarmente usata in Asia come erba aromatica per il suo particolare sentore di limone. È talmente caratteristico che in inglese il suo nome diventa lemongrass. Questa pianta, secondo alcune fonti, ha un leggerissimo potere repellente verso le zanzare, ma è il suo olio che contiene la molecola efficace.

Ma qui le cose si complicano, perché esiste un’altra pianta, questa invece in grado di cresce fino ad una trentina di metri d’altezza, chiamata Corymbia Citrodora, che produce lo stesso olio. A dirla tutta gli stessi componenti possono anche essere trovati nella combava, un agrume poco conosciuto. All’interno di questo olio è presente lo stesso principio attivo, in concentrazioni differenti, a cui si può imputare la proprietà repellente: il citronellale.

pianta citronella

Il citronellale, il principio attivo della citronella

Una parte della storia si ferma su un particolare composto chimico, il citronellale, considerato un principio attivo dalle proprietà repellenti. Come abbiamo anticipato, è presente in diverse piante, in concentrazioni diverse, e solitamente viene estratto attraverso un processo di distillazione.

Più è concentrato più la sua efficacia aumenta, ma non è il composto più efficace quando si tratta di scacciare gli insetti: quando le foglie di Corymbia Citrodora invecchiano il citronellale inizia a trasformarsi, diventando p-mentano-3,8-diolo, conosciuto come PMD, che inizialmente nella pianta sfiora appena il 2%. L’olio essenziale di eucalipto, o Citrodiol, deve contenere almeno il 64% di PMD ed è considerato uno dei più potenti repellenti naturali di insetti.

citronellale citronella

Le candele alla citronella

Quando si tratta di candele alla citronella il discorso si fa più complicato: la ricercatrice Stacy D. Rodriguez ha guidato una equipe di scienziati per valutare l’efficacia di diversi metodi per scacciare le zanzare. Il verdetto del suo studio, intitolato «Efficacy of Some Wearable Devices Compared with Spray-On Insect Repellents for the Yellow Fever Mosquito» è stato inclemente: «le candele alla citronella non hanno avuto effetto». Visto che le zanzare sono attratte dall’anidride carbonica e sono sensibili agli sbalzi di temperatura, è possibile che le candele possano disturbare la loro attività in questo modo.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.