AmbienteEcologia

Perché l’Himalaya ha bisogno dell’agricoltura biologica

L’Himalaya ha bisogno di agricoltura biologica. Questo è ciò che è emerso da un recente summit delle Nazioni Unite a Nuova Delhi. È l’unica soluzione per salvare la regione.

Le regioni himalayane sono zone caratterizzate da una straordinaria bellezza e da caratteristiche naturali uniche. Tuttavia risultano anche piuttosto isolate e per questo svantaggiate dal punto di vista economico e alimentare. Quanto è emerso dal summit delle Nazioni Unite, però, apre un’opportunità per il futuro, sostenendo a gran voce: l’Himalaya ha bisogno di agricoltura biologica. Si tratta di una soluzione che risolverebbe differenti problemi, senza però danneggiare né le peculiarità naturalistiche del territorio né la qualità della vita delle popolazioni.

Himalaya agricoltura biologica

LEGGI ANCHE: Gurung, i cacciatori di miele allucinogeno dell’Himalaya

Il biologico è la salvezza dell’Himalaya

La sezione indiana della regione Kush-Himalayana, in prossimità con il confine dell’Afghanistan potrebbe rinascere sia dal punto di vista economico che naturalistico. Queste le idee espresse durante il summit delle Nazioni Unite tenutosi il 10 e l’11 di settembre a Nuova Delhi. Sembra proprio che l’Himalaya abbia bisogno di agricoltura biologica, o almeno, sembra una soluzione con diversi lati positivi. Coltivare biologico infatti potrebbe rendere produttive aree rurali fino a ora abbandonate a loro stesse, dando loro la possibilità di accedere a un mercato più ampio.

Questi vantaggi, però, andando ad intaccare minimamente l’equilibrio naturale dell’aree e, entro un certo limite, promuovendo la biodiversità. Per quanto l’Himalaya possa avere bisogno di agricoltura biologica, resta chiaro che l’espansione di attività umane in aree così delicate deve essere oculata e rispettosa dell’ecosistema presente. Le colture biologiche potrebbero significare anche riscatto sociale per le popolazioni locali, togliendole dall’isolamento senza però andare a intaccare la loro cultura e il loro stile di vita.

In Himalaya c’è bisogno di agricoltura biologica, così come potrebbe esservene in altre aree del mondo con caratteristiche paragonabili. Queste modalità produttive infatti riescono a valorizzare le particolarità proprie di un territorio, senza tuttavia sovrastarle o, peggio, eliminarle. Per la regione himalayana sarebbe un’occasione importante che potrebbe fare da esempio nel mondo.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.