AttualitàLifestyle

Ospedale vegano, il primo al mondo in Libano

È nato il Libano il primo ospedale vegano al mondo a menù. Nell’Hayek Hospital, il menù sarà 100% senza prodotti animali.

Il primo ospedale vegano al mondo si trova in Libano. Si tratta della struttura privata a conduzione familiare Hayek Hospital nella capitale Beirut, che ha scelto di offrire ai propri pazienti un menù interamente privo di carne e di prodotti di origine animale. Dai primi di marzo la direzione dell’ospedale ha deciso di abbandonare completamente ogni offerta alimentare che non fosse 100% veg.

ospedale vegano

Un menù interamente meat free

Diversi ospedali già offrono offerte vegetariane in alternativa ai pasti a base di prodotti animali. Per diversi mesi questa è stata l’offerta dell’Hayek Hospital che ha garantito ai propri pazienti la scelta tra i due menù. Con un annuncio sui social media l’ospedale ha infine deciso di passare completamente ad un menù vegetale diventando il primo ospedale vegano al mondo.

Dall’inizio del mese il menù servito in corsia offre solamente piatti a base di verdure come fajita e hamburger; oltre a piatti tipici della tradizione libanese come shish barak e shawarma, ovviamente rivisitati in chiave interamente vegetale.

Perché diventare il primo ospedale vegano

La scelta arriva dalla condivisione delle raccomandazioni che giungono dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Secondo l’organizzazione infatti un consumo eccessivo comporterebbe rischi per la salute. “I nostri pazienti non si sveglieranno più da un’operazione al profumo di prosciutto, formaggio, uova o latte” hanno spiegato dalla direzione dell’ospedale “Quegli stessi alimenti che potrebbero aver contribuito in prima battuta ai loro problemi di salute”.

A sostegno della scelta di diventare il primo ospedale vegano al 100%, anche collegamenti riguardo l’allevamento animale e la diffusione di pandemie. In particolare, citando il Centro per il Controllo delle Malattie americano secondo cui 3 su 4 delle nuove infezioni sono di origine animale.  “Crediamo che sia il momento di affrontare il problema alla radice” spiegano ancora dall’Hayek Hospital “invece che di limitarsi a curare i sintomi”. Per l’ospedale si tratta quindi di una scelta non solo motivata dal garantire la salute dei pazienti ma anche una decisione etica. 

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.