AmbienteCulturaItinerari

Nuova piattaforma panoramica alpina: tutt’uno con l’ambiente

La nuova piattaforma panoramica alpina della Val Senales dà l’opportunità di guardare il mondo dalla cima di un monte, e lo fa integrandosi con l’ambiente.

Ad agosto in Trentino Alto Adige, in Val Senales è stata inaugurata la piattaforma panoramica alpina Iceman Otzi Peak. A due passi dal ghiacciaio la struttura rappresenta un tributo alla cultura locale e, grazie alla sua posizione unica, offre una vista mozzafiato. I materiali e il design sono concepiti per calarsi perfettamente nell’ambiente circostante.  L’esperienza promossa è di immersione totale.

Piattaforma panoramica alpina

LEGGI ANCHE: Il negozio sospeso nel vuoto a 100 metri sulle montagne della Cina

La piattaforma alpina e la storia locale:

La piattaforma panoramica alpina Iceman Otzi Peak racchiude nel nome un tributo alla storia locale. Nel 1991 infatti sul monte Similaun alcuni alpinisti hanno scoperto i resti mummificati di un uomo vissuto 5300 anni fa. L’uomo è stato chiamato Otzi Peak e il ghiaccio ne ha conservato perfettamente il corpo, gli attrezzi e gli abiti. Questo ha permesso di effettuare importanti ricerche sulla vita del neolitico. Ora è esposto al Museo di Bolzano e alla vita preistorica tra i ghiacci è stato dedicato l’Archeo Park interattivo. Una feritoia della nuova piattaforma panoramica alpina, permette di puntare lo sguardo proprio sulla zona del ritrovamento.


Esperienza e struttura:

La piattaforma panoramica alpina è stata progettata da NOA (Network of Architecture) e realizzata da aziende del territorio. La superficie è di 70m2 è delimitata da strutture verticali. Gli architetti hanno affermato che offrono all’osservatore una prospettiva diversa da ogni punto di osservazione. La forma è concepita per ricalcare la morfologia del territorio e tocca il terreno solo nei punti strettamente necessari. Il materiale utilizzato è l’acciaio corten che è molto resistente e con gli anni, diventerà da marrone a grigio e nero, integrandosi perfettamente nell’ambiente. La piattaforma panoramica alpina è dotata poi di uno spazio circondato da una ringhiera di vetro per favorire l’immersione.

La posizione unica:

l’Iceman Otzi Peak si trova a 3251m di altitudine, sul monte Grawand a pochissima distanza dalla cima. Grazie agli impianti di risalita è perfettamente accessibile. Lungo la struttura sono posizionati diversi binocoli gratuiti. Da qui è possibile scorgere il ghiacciaio Hochjochferner con il corso d’acqua che segna il confine tra Italia e Austria. Da lì l’acqua prosegue da una parte verso il mar Adriatico, dall’altra verso il mar Nero. Dalla piattaforma panoramica alpina si può osservare anche il sentiero della transumanza. I pastori a giugno conducono circa 4000 pecore attraverso il ghiacciaio e la frontiera per arrivare al pascolo. Questa tradizione è considerata parte del patrimonio culturale immateriale dell’UNESCO.

La piattaforma panoramica alpina Iceman Otzi Peak rappresenta una nuova meta importante per i turisti di ogni stagione. La montagna grazie ad essa può essere vissuta in tutti i suoi aspetti selvaggi, in modo totalmente sicuro. Per una volta a godersi la vista dal ghiacciaio non saranno solo gli scalatori esperti.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.