AttualitàLifestyle

Monet’s Cafe: il bar di 13 Reasons Why esiste davvero?

Il bar di 13 Reasons Why, Monet's Cafe, ha fatto da palcoscenico per alcune scene particolarmente memorabili della serie Netflix, al punto che alcuni fan si sono messi a cercarlo.

Il Monet’s Cafe è un bar che compare in 13 Reasons Why, serie Netflix di grande successo che tratta di argomenti molto spinosi, come il suicidio, motore della storia, assieme a bullismo e temi attuali come l’omosessualità. Nel locale lavora anche un personaggio che compare sia nella prima che nella seconda stagione, Skye Miller, e diventa palcoscenico per alcune scene particolarmente indimenticabili. Ma la domanda sorge spontanea: esiste davvero?

monet s cafe 13 reasons why

Dov’è il Monet’s Cafe

Togliamo subito il dubbio: il Monet’s Cafe di 13 Reasons Why non esiste, o almeno, esistono le pareti, ma il locale in sé è stato costruito come un set cinematografico. Questo piccolo dettaglio però non ha fermato i veri fan della serie, che sono riusciti a trovare il finto bar: si trova a Vallejo, precisamente al 415 di Virginia Street.

Davanti al Monet’s Cafe è stato anche costruito un finto negozio, per rendere la strada e l’ambientazione in generale più realistica. Il locale si vede per la prima volta nella serie quando Jessica Davis e Hannah Baker ci fanno un salto per caffè e cioccolata calda. Da quel momento in poi compare in praticamente ogni episodio di 13 Reasons Why.

Oggi è possibile vedere persone fermarsi davanti alle pareti del bar, cercando il selfie perfetto, con l’inquadratura giusta per far riconoscere il Monet’s Cafe così come si presenta nella serie.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.