AttualitàLifestyle

Merendina fatta in casa senza zucchero

Preparare una merendina fatta in casa sana, golosa, economica e senza zucchero ha sicuramente molti vantaggi: ingredienti selezionati, prodotti genuini e un risparmio economico.

Lanciate sul mercato negli anni ’60 durante il baby boom, le merendine confezionate sono negli zainetti di scolari di tutto il mondo. Una produzione che è lievitata in Italia da 40.000 tonnellate nel 1970 fino a oltre 200.000 tonnellate nel 2000 di dolci merendine (Associazione Industrie Dolciarie Italiane).

merendina fatta in casa

Il boom delle merendine confezionate

Un successo internazionale quello delle merendine confezionate, ma cosa c’è di amaro dietro questo successo? Bassi costi di produzione, imballaggi, farine raffinate a caldo piene di glutine, grassi saturi derivanti da oli a basso costo e spesso idrogenati, coloranti, emulsionanti, addensanti, lecitina di soia OGM, alcol etilico, e poi zuccheri, zuccheri, zuccheri con un conseguente picco glicemico per un aumento dell’appetito e una tendenza a ingrassamento. In uno studio del 2017 a cura dell’Osservatorio nazionale sulla salute è emerso che un bambino su tre (30,6%) ha un peso superiore alla norma. Un dato da tenere in considerazione dato che l’obesità comporta un maggiore rischio di sviluppare da adulti malattie cardiovascolari, diabete, problemi respiratori e alle ossa.

merendine confezionate

Merendina fatta in casa senza zucchero

È davvero arrivato il momento di scegliere in modo consapevole un prodotto sano da portare a scuola o in ufficio, una merendina fatta in casa senza zucchero per la vostra metà giornata. Ecco allora come far da sé una merendina buona, facile da preparare, che sazia senza però appesantire.

Occorrente:

  • 200 g di farina integrale bio
  • 160 ml di latte vegetale
  • 70 g di fecola di patate
  • 100 ml di olio di girasole bio
  • 3 cucchiai di uvetta passa
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • farciture a piacere

Per prima cosa si mescolano in una ciotola tutti gli ingredienti secchi: la farina integrale biologica, la fecola di patate per addensare il composto e il lievito per dolci naturale. A filo si aggiunge l’olio di girasole bio spremuto a freddo, un sostituto del burro per non appesantire il post spuntino e per evitare pisolini sui banchi di scuola! Come dolcificante sarebbe meglio la frutta: 3 cucchiai di uvetta passa da mettere nell’impasto. È importante eliminare tutti i grumi per ottenere un composto liscio. Il tutto necessita di pochi minuti di preparazione; questa ricetta è infatti velocissima da fare, anche per i genitori più impegnati.

Si dispone l’impasto in una teglia rettangolare, infornando poi per circa 20/25 minuti a 170 °C. Intorno ai 20 minuti si procede con la classica prova dello stecchino: se lo stuzzicadenti infilato nel composto in cottura esce pulito, allora la merendina fatta in casa è pronta. Dopo averla fatta raffreddare a temperatura ambiente si affetta, ricavandone 10 mattoncini rettangolari. E ora spazio alla fantasia per la farcitura della merendina fatta in casa senza zucchero! Marmellata senza zucchero? O una golosa crema alla nocciola magari fatta in casa? Si può arricchire la preparazione rendendo la merendina ancor più golosa, immergendone metà nel cioccolato fondente sciolto a bagnomaria oppure creando delle decorazioni sulla superficie superiore. Il costo finale è molto conveniente; circa 10 centesimi l’una.

Salute, filiere etiche, risparmio: a conti fatti conviene farsi la merendina in casa! Questo anche considerando i recenti fatti di cronaca politica. Il ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti, sin dai primi giorni di insediamento, ha auspicato in Italia una tassazione «di scopo» su bevande zuccherate e snack, in linea con altri Stati europei che hanno già adottato «Fat tax», «Soda tax» o «Sugar tax» (Gran Bretagna sulle bevande e Norvegia su prodotti confezionati e bibite). Una proposta che è stata però in parte accantonata, dato che per la prossima Legge di Bilancio si parla di una Sugar tax solo sulle bibite zuccherate. Le aziende produttrici di snack e merendine tirano un sospiro di sollievo. Meno le famiglie.

blank
Presidente del Movimento per la Decrescita Felice, conduce la rubrica ecologica di Unomattina in Famiglia su RAI 1. Con il Gruppo Macro ha pubblicato vari libri tra cui Fatto in casa e Occhio all’Etichetta. Sociologia e presto naturopata gestisce il portale con videocorsi EcoSapere e cura il blog Autoproduciamo