EconomiaLifestyle

McDonald’s chiuderà 200 ristoranti negli USA

McDonald's sta chiudendo definitivamente 200 dei suoi 14.000 ristoranti negli Stati Uniti e metà di questi sono nei centri commerciali Walmart.

McDonald’s non è l’unico colosso ad annunciare alcune chiusure permanenti. Dunkin’, per esempio, chiuderà 450 sedi entro la fine del 2020 e Starbucks ha annunciato a giugno che intende chiudere fino a 400 sedi dirette nei prossimi 18 mesi.

mcdonalds chiusure ristoranti
Foto: McDonald's Italia

McDonald’s ha dichiarato che le 200 chiusure dei ristoranti erano state già programmate in precedenza ma la recente pandemia ha accelerato le tempistiche previste inizialmente.

Mentre da sabato 1 agosto, McDonald’s renderà obbligatorio per i clienti indossare mascherine protettive all’interno dei ristoranti in tutti gli Stati Uniti, secondo l’ultimo rapporto economico di Yelp, il 60% dei ristoranti temporaneamente chiusi a causa della pandemia non riapriranno.


Dei 39.000 ristoranti di McDonald in tutto il mondo, il 96% è ora aperto, rispetto al 75% all’inizio del secondo trimestre. Le vendite di negozi comparabili che sono diminuite del 39% ad aprile sono diminuite del 12% entro giugno.

McDonald’s afferma che l’utile netto del secondo trimestre è sceso del 68% a $484 milioni. I ristoranti posizioni nei centri urbani, nei centri commerciali e nelle località turistiche stanno attraversando un periodo più difficile, ha affermato la stessa McDonald’s . I ricavi sono scesi del 30% a $ 3,76 miliardi.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.