AttualitàCultura

Lo chef che cucina iguane verdi per salvare le iguane blu

Le iguane verdi sono diventate una vera e propria minaccia per l’ecosistema dell’isola Grand Cayman.

Nell’isola Grand Cayman, nei Caraibi, gli abitanti con ambientalisti e governo hanno intrapreso una vera e propria battaglia contro l’iguana verde.

iguana blu verde

A causa dell’alto numero di iguane verdi presenti sull’isola, un cuoco locale, il signor chef O’Hehir, ha pensato ad un modo per cucinarle offrendo ai suoi clienti dei piatti del tutto originali, come ad esempio, carne di lucertola sminuzzata e cotta lentamente oppure iguana stufata in una salsa di latte di cocco.

iguana cucinate
Foto twitter: Cayman Islands Department of Environment
cuoco iguana
Foto twitter: Cayman Islands Department of Environment

La proliferazione delle iguane verdi a discapito delle blu

Le iguane verdi sono originarie dell’America centrale e possono raggiungere il peso di otto chili e il metro e mezzo di lunghezza. Le iguane verdi possono vivere fino a 10 anni e una delle caratteristica che le contraddistingue è che sono estremamente prolifiche perché possono deporre ogni volta fino a 70 uova contemporaneamente. Questa caratteristica ha portato nel 2018 la popolazione delle iguane verdi, sull’isola di Grand Cayman, ha raggiungere il numero di circa un milione e mezzo di esemplari.


Le iguane blu, invece, sono per prima cosa rettili autoctoni dell’isola di Grand Cayman e sono di dimensioni maggiori di quelle verdi raggiungendo anche gli 11 chili di peso. Questa specie, tuttavia, rispetto alle cugine di colore verde, è molto meno prolifica e non altrettanto abile nell’arrampicarsi e nel nuotare. Per questo motivo sull’isola la specie di iguane blu ha raggiunto nel 2017 un numero talmente risicato da essere in pericolo di estinzione. Infatti, le iguane verdi sono una vera e propria minaccia essendo in competizione per l’habitat e per il cibo, oltre ad essere portatori di agenti patogeni che sono particolarmente dannosi per l’iguana blu.

Le iguane verdi non sono solo una minaccia per le iguane blu ma anche per l’intero ecosistema e biodiversità dell’isola. Infatti, oggi sull’isola Grand Cayman sono considerate dei parassiti a tutti gli effetti.

Le iguane verdi sono, infatti, in grado di scavare tunnel lunghi fino a 80 metri per nascondere le loro uova e questo ha causato non pochi problemi anche alle strade e alle fondamenta delle case poiché possono causare cedimenti strutturali e crolli. Inoltre, le iguane verdi, essendo animali molto voraci, causano danni seri alle coltivazioni ed alla fauna aggredendo i nidi degli uccelli e depredando le uova.

Per questi motivi, il governo ha lanciato nel una vera e propria caccia alle iguane verdi, incentivando l’uccisione, con una vera e propria tagli di 5 euro ad esemplare. Il risultato è stato tale che in un anno sono state eliminati circa 800.000 esemplari.

Oggi, tutte le iniziative compiute lo scorso anno dal governo e dai cittadini per ridurre la popolazione delle iguane verdi, sembra aver dato i suoi frutti. Infatti, il numero di iguane blu sta crescendo nuovamente, allontanando sempre di più ogni rischio di estinzione della specie sull’isola.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.