AttualitàHot TopicScienza

Lago salato su Marte: la scoperta italiana

È stato scoperto un enorme lago salato sotto la superficie di Marte, acqua liquida, rilevata per la prima volta in assoluto dal radar italiano Marsis della sonda Mars Express.

Un gruppo di ricercatori italiani ha scoperto un lago salato sotto la superficie di Marte, coperto da un chilometro di ghiaccio, un luogo che avrebbe tutti i requisiti per ospitare la vita. Il ritrovamento è stato pubblicato sulla rivista Science dall’Agenzia Spaziale Italiana, assieme all’Istituto Nazionale di Astrofisica, l’Università Roma Tre, Sapienza e Gabriele d’Annunzio di Pescara e il Consiglio Nazionale delle Ricerche.

lago salato su marte
Immagine di ESA/NASA

Acqua liquida e salata su Marte

È la prima volta che dell’acqua viene rilevata sul pianeta rosso in forma liquida, motivo per cui la scoperta risulta sensazionale. Potrebbero esserci tutte le carte in regola perché si riesca formare della vita in condizioni come quelle rilevate dalla sonda Mars Express, lanciata dalla Agenzia Spaziale Europea. Il radar che ha rilevato il lago salato è uno strumento italiano, che è riuscito a guadagnarsi una presenza sulla prestigiosa rivista Science rilevando una imponente massa di acqua sotto la superficie del pianeta.

acqua limpida salata marte
Immagine di ESA/NASA

Formazioni simili si incontrano anche sul nostro pianeta, vicino al polo nord e sud: riescono a rimanere liquidi nonostante le bassissime temperature per una combinazione di pressione e sali disciolti. La cosa sorprendente è che in ambienti così simili a quelli presenti su Marte sono stati rilevati organismi estremofili in grado di sopravvivere a condizioni impensabili, e nulla vieta possa succedere lo stesso sul pianeta rosso.

lago salato marte
immagine di ESA/NASA

Elena Pettinelli, Enrico Flamini e Roberto Orosei sono i tre scienziati senior che hanno portato a casa questa scoperta, coadiuvati dall’aiuto di una decina di ragazzi che hanno svolto i calcoli necessari per confermare la rilevazione. È infatti dal 2008 che gli esperti hanno notizia di questo lago, ma c’è voluto tempo prima che i modelli e calcoli non avessero più margine di errore.

TOPIC spazio
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.