AttualitàHot TopicLifestyle

La nuova frontiera del km 0 è mangiare in fattoria

Quando si vuole andare oltre il km 0, mangiare in fattoria diventa la soluzione. Per essere precisi, una che piace e sta spopolando in tutto il mondo.

Per gustare appieno i frutti della terra si può fare anche di meglio del km 0, ossia mangiare in fattoria. Molti agricoltori si stanno organizzando in tutto il mondo e l’idea piace parecchio, conquistando sempre più pubblico e appassionati.

km 0 mangiare in fattoria

Oltre il km 0 nascono i ristoranti pop-up per mangiare in fattoria

La corsa all’essenza del cibo di recente sta portando produttori e consumatori a superare il km 0 fino ad arrivare a mangiare in fattoria. Una percorso a ritroso all’origine degli alimenti che mira a eliminare, il più possibile, lo spazio e il tempo tra produzione e consumo, con lo scopo di assaporare nel modo più genuino e sano frutti della terra. Così i consumatori sono invitati direttamente in fattoria per una cena «al fresco», così come anche gli anglosassoni la definiscono. Così i fattori si sono reinventati ristoratori occasionali con un’offerta che sta ottenendo un grande successo a livello globale.

km 0 ristoranti pop up

Per superare il km 0 si mangia in fattoria dove, specialmente nei mesi caldi, vengono aperti veri e propri ristoranti pop-up che offrono ai clienti un’esperienza gastronomica quanto più vicina possibile alla fonte del cibo servito. Alcuni addirittura organizzano vere e proprie tavolate all’interno di campi e frutteti, capaci di far vivere agli ospiti un’esperienza immersiva a partire dal palato. Un’idea che risulta vantaggiosa anche dal lato del produttore che, oltre ad avere a disposizione una nuova fonte di introiti, ha la possibilità di fare entrare in contatto, in una volta sola, i clienti con il principio e il termine dell’intera filiera, valorizzando così i frutti del suo lavoro. Un’esperienza interessante che varrebbe la pena vivere.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.