AttualitàEcologia

La Cina alleva super scarafaggi che mangiano i rifiuti

La Cina alleva super scarafaggi che mangiano i rifiuti per risolvere il problema dello smaltimento. Insetti in grado di smaltire circa 50 tonnellate di rifiuti ogni giorno.

Tra tutte le soluzioni per lo smaltimento dei rifiuti quella cinese è certamente tra le più originali. Infatti, la Cina alleva super scarafaggi che mangiano i rifiuti, aiutando così nel corso del processo di trattamento. Un esercito di un miliardo di insetti capace di masticare tonnellate e tonnellate di spazzature al giorno.

scarafaggi Cina rifiuti

I super scarafaggi mangia rifiuti

L’uso degli scarafaggi in Cina non è di certo una novità, si trovano applicazioni di questi insetti a partire dalla medicina tradizionale, passando alla cucina, fino ai rifiuti. Ciò ha favorito l’apertura di vere e proprie fattorie destinate al loro allevamento. Tuttavia, nel caso dello smaltimento dei rifiuti la questione è un po’ più complessa. L’impianto Shandong Qiaobin Agricultural Technology Co, nella città di Jinan, utilizza infatti un miliardo di super scarafaggi capaci – letteralmente – di masticare 50 tonnellate di rifiuti al giorno. Questi vengono allevati in una fantascientifica «fattoria» situata a Xichang, nella provincia del Sichuan. Qui vengono selezionati e cresciuti per ottenere le particolari caratteristiche necessarie allo svolgimento del loro compito di smaltitori. A curare questo allevamento da brividi non è l’uomo bensì un’intelligenza artificiale capace di processare montagne di dati e effettuare le giuste scelte seguendo una logica per prova ed errore.

scarafaggi rifiuti

Il processo di smaltimento continua fino a che tutti gli scarafaggi mangia rifiuti non hanno terminato la loro breve vita. A quel punto le loro carcasse vengono recuperate e destinate ad altra funzione, come quella di fonte di proteine per maiali di allevamento. Se l’immaginario di un esercito di super scarafaggi che mangiano rifiuti non bastasse, ci sono alcuni esperti che sottolineano uno scenario ancora peggiore: cosa succederebbe se un’orda di miliardi di scarafaggi venisse liberata involontariamente? Gli studiosi sostengono che il rischio esiste e sarebbe veramente una catastrofe per l’ambiente, nonché un vero incubo per gli abitanti della zona. Anche perché va considerato che un evento simile, seppur di dimensioni più ridotte, si era già verificato in passato, nel 2013, con la «fuga» di un milione di scarafaggi nell’ambiente. Il risultato ingrandito all’ennesima potenza non sarebbe certo dei più auspicabili e farebbe pensare più ad un film horror che a un incidente industriale.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.