AmbienteEcologia

Jeans sostenibili, il cambiamento parte dal cotone bio

I jeans sostenibili oggi sono realtà grazie al cotone biologico e all’adozione di materie prime e pratiche più ecologiche da parte dei produttori.

Icone immortali di stile, meno di sostenibilità. Solo di recente i jeans sostenibili si sono affacciati in maniera sostanziale sul mercato, grazie a un cambio di rotta nell’industria della moda nella direzione del cotone bio e di nuove pratiche produttive più vicine all’ambiente.

jeans sostenibili

I jeans sostenibili per la moda green

Rendere tutti i jeans sostenibili potrebbe fare una grande differenza per l’ambiente. Si tratta, infatti, di un capo d’abbigliamento con un’ampissima diffusione – ancora maggiore se si considerano tutte le tipologie di indumento fatte in tessuto denim – il che ha reso i jeans il protagonista perfetto di una vera rivoluzione per la moda green di domani. La produzione dei jeans tradizionali ha un impatto ambientale significativo, ancora maggiore se questi sono soggetti a colorazioni o a trattamenti di invecchiamento. Ma il primo punto su cui soffermarsi è la materia prima: il cotone.

La sua coltivazione industriale tradizionale richiede un significativo utilizzo di pesticidi e acqua il che ne fa una coltura con un impatto ambientale sostenuto. Il cotone biologico, di contro, offre la possibilità di ottenere un prodotto di alta qualità con un impatto ambientale più contenuto, grazie alla presenza ridotta di sostanze chimiche e ad un uso più oculato delle risorse. Un’altro punto che differenzia i jeans sostenibili da quelli tradizionali è la colorazione. I primi si differenziano dai secondi per l’utilizzo di colori naturali e biodegradabili con un impatto minore sull’ambiente. Il discorso riguardante il processo di invecchiamento, invece è leggermente diverso. I jeans invecchiati «artificialmente», così come andavano molto di moda nei primi anni 2000, spesso erano prodotti attraverso un processo che comportava molti lavaggi ripetuti e un importante dispendio di acqua. Oppure l’utilizzo di sostanze chimiche inquinanti.


Nel caso dei jeans sostenibili invecchiati, invece, i nuovi produttori della moda green, hanno trovato nuove soluzioni produttive nelle quali l’acqua viene riciclata e si limita (o elimina) l’utilizzo di sostanze chimiche. Va aggiunto a ciò anche un certo cambio di tendenza che ha reso nuovamente accettabili dei jeans con il proprio colore originale. Nella moda green di oggi l’attenzione verso l’ambiente è un tema imprescindibile, a cui gli stilisti non possono non prestare attenzione, così come i produttori di jeans.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.