AnimaliAnimali selvaticiHot Topic

L’inquinamento acustico sta mettendo in crisi gli uccelli

Gli uccelli comunicano attraverso il canto ma l’inquinamento acustico prodotto dall’uomo sta distruggendo il loro modo di comunicare.

Molte specie di uccelli sarebbero a rischio per via dell’inquinamento acustico causato dall’uomo. Il canto è tra le forme di comunicazione preferite dagli uccelli ma l’attività, umana specialmente nelle zone urbanizzate, la starebbe seriamente compromettendo. Sotto accusa in particolare il traffico veicolare pesante, aeri, elicotteri e rumori forti.

LEGGI ANCHE: I vigneti biologici aiutano il ripopolamento degli uccelli

inquinamento acustico uccelli

Come l’inquinamento acustico colpisce gli uccelli

Un recente studio della Queen’s University di Belfast, in Irlanda del Nord ha studiato da vicino il comportamento di alcuni pettirossi per ricostruire come l’inquinamento acustico potesse influire sul comportamento degli uccelli. Dalla ricerca è risultato come l’interferenza acustica dei rumori cittadini limitasse sia la capacità degli uccelli di cantare che quella di ricevere informazioni attraverso il canto.

LEGGI ANCHE: Corvi netturbini per ripulire le strade dai mozziconi di sigaretta

uccelli inquinamento acustico

I rumori quotidiani finirebbero, secondo i ricercatori per «arrestare il passaggio di informazioni vitali» a causa del «mascheramento della complessità sonora del canto». Gli uccelli insomma avrebbero difficoltà nel riconoscere informazioni importanti come le dimensioni del territorio di un rivale o trovare il partner ideale. Come in uno strano discorso fatto di fraintendimenti gli uccelli finirebbero per non comprendere le informazioni lanciate dei compagni e finire in accessi scontri territoriali oppure non ricevere bene informazioni riguardo ai pericoli di un potenziale predatore.

LEGGI ANCHE: Cosa ci dicono le ali degli uccelli sull’inquinamento

Il troppo rumore tra le fonti d’inquinamento

Il rischio sarebbe concreto e una delle concause del declino della popolazione di uccelli nelle aree urbane o in aree rurali particolarmente rumorose. Quello sui pettirossi è solo l’ultimo in ordine cronologico tra studi legati agli effetti dell’inquinamento acustico sugli uccelli. Per i ricercatori l’inquinamento del suono dovrebbe venire incluso assieme ad altri tipi di inquinamento come indicatore del degrado di un habitat naturale per le specie animali che in esso vivono.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.