AmbienteEcologia

L’innalzamento dei mari è ormai inevitabile, dicono gli scienziati

Per gli esperti, nessuna azione contro le emissioni sarà utile a evitare l’innalzamento dei mari causato dallo scioglimento dei ghiacci in Groenlandia.

Il tempo della prevenzione ormai è finito. Qualunque azione di riduzione delle emissioni di gas serra per contenere il riscaldamento globale ormai arriverebbe troppo tardi: i ghiacci della Groenlandia sono destinati a sciogliersi e a causare un inevitabile innalzamento del livello dei mari. A dirlo è un gruppo di scienziati in una recente ricerca sulla rivista Nature Climate Change.

innalzamento livello mari
Foto: Aline Dassel @Pixabay

Innalzamento dei mari ormai inevitabile

Secondo i ricercatori, qualunque tipo di intervento futuro destinato a ridurre le emissioni di gas serra e contenere il riscaldamento del pianeta non aiuterebbero più. I ghiacci della Groenlandia ormai sono destinati a sciogliersi e causeranno, da soli, l’innalzamento del livello dei mari di almeno 27 cm. Si tratta, spiegano i ricercatori, della stima assolutamente più conservativa, calcolata se le emissioni di gas serra cessassero immediatamente e del tutto da domani. Vista l’attuale tendenza, tuttavia, la situazione per il livello dei mari potrebbe risultare di gran lunga peggiore. Secondo le stime, infatti, se dovesse ripetersi la perdita di ghiacci in Groenlandia come si è avuta nell’anno record del 2012, l’innalzamento dei mari potrebbe arrivare fino a 78cm.

Non solo i ghiacci della Groenlandia

E i calcoli sono stati effettuati sulla sola Groenlandia, avvertono i ricercatori. Il consenso della comunità scientifica è che nei prossimi 100-200 anni il livello delle acque dei mari è destinato a salire. Di quanto esattamente è impossibile dirlo. Il caso più terribile? Se anche le calotte glaciali dell’Antartide dovessero sciogliersi completamente, l’innalzamento del livello dei mari arriverebbe fino a 52 metri, di fatto cancellando gran parte delle zone costiere del mondo e ridisegnando interamente la mappa della Terra.

Un peso per le generazioni future

Miliardi di persone vivono sulle zone costiere del pianeta e l’innalzamento del livello dei mari rischia di essere uno dei più grandi disastri ambientali a lungo termine della crisi climatica in atto. La differenza tra i 27cm e i 72cm delle stime per la Groenlandia è notevole e ci sarebbe ancora molto che possiamo fare per minimizzare il danno, dicono gli scienziati. Ma che sia a breve termine o tra 200 anni, l’innalzamento del livello dei mari è ormai una realtà inevitabile che colpirà le generazioni future di questo pianeta.

blank
Laureato in Scienze Politiche e Comunicazione Pubblica, ha lavorato in radio e nel tempo libero si dedica alla scrittura creativa. Da sempre appassionato di cultura, scienza e tecnologia è costantemente a caccia di nuove curiosità in grado di cambiare il mondo in cui viviamo.