AmbienteEcologiaHot Topic

Il primo camion elettrico Tesla sarà presto su strada

Il primo camion elettrico Tesla sta arrivando e punta a rivoluzionare il trasporto pesante su gomma. Ma non è l’unico.

I primi avvistamenti lo confermano, il primo camion elettrico Tesla sta arrivando, con tempistiche che sembrano rispettare quanto annunciato, ossia il lancio nel 2020. Si chiamerà Tesla Semi e il suo obiettivo è cambiare il volto del trasporto pesante, trasformando un camion in un mezzo più ecologico, più scattante e più «intelligente».

Camion elettrico Tesla
Foto di Jerome Mends-Cole via DriveTribe

Tesla Semi, il camion elettrico sarà presto realtà

Il primo camion elettrico Tesla si chiama Semi e non avrà nulla da invidiare all’ammiraglia di Casa Model S. Le notizie a disposizione lasciano intendere che si tratterà di un mezzo di trasporto rivoluzionario con poco in comune con i camion attualmente su strada, salvo le possibilità operative. Basti cominciare dicendo che il sedile di guida sarà posizionato nel centro dell’abitacolo e avrà la postazione di guida avrà caratteristiche squisitamente automobilistiche. Anche perché le prestazioni del Tesla Semi saranno paragonabili a quelle di un’auto sportiva più che a quelle di un camion. Il camion elettrico potrà scattare da 0 a 100 km/h in circa 5 secondi, i quali «salgono» a 20 se a pieno carico, ossia 36 tonnellate di carico.

Camion elettrico Tesla Semi
Foto di Tesla

LEGGI ANCHE: Autobus elettrico: per i comuni già più conveniente dei diesel

Venendo all’autonomia, invece il primo camion elettrico Tesla, garantisce circa 800 km tra una ricarica e l’altra, con la possibilità attraverso i Megacharger a pannelli solari della casa di estendere l’autonomia di ben 640 km in soli 30 minuti. Per un camion può sembrare un range chilometrico un po’ ridotto, considerando i circa 1600 km di percorrenza garantiti da un pieno di gasolio, ma il piano di Tesla è differente. L’azienda ha evidenziato come, negli Stati Uniti, il 30% dei trasporti pesanti compia tragitti entro i 320 km, risultando il target perfetto per il Tesla Semi. Considerando, tra l’altro, la garanzia di un costo al km ridotto – anche per l’ambiente – rispetto alla controparte a gasolio, e la minore manutenzione richiesta dovuta all’usura più contenuta di molte parti meccaniche, vedasi i freni meno sfruttati grazie alla frenata rigenerativa. Senza dimenticare la possibilità di sfruttare i benefici della guida autonoma, ormai marchio di fabbrica dei prodotti Tesla.

Tesla Semi caratteristiche
Foto di Tesla

Il primo camion elettrico Tesla non sarà il primo in assoluto, infatti, anche altre case stanno lavorando con successo su prodotti di questo tipo. Tuttavia l’approccio dell’azienda si dimostra ancora il più innovativo, percorrendo strade mai percorse e proponendo soluzioni mai adottate da una concorrenza che, per quanto tecnologicamente ugualmente all’avanguardia, forse tende a mantenersi su posizioni più tradizionaliste.

blank

Chitarrista, motociclista, da sempre appassionato di scienza, tecnica e natura. Sono laureato in Psicologia del Lavoro e della Comunicazione. Curioso per natura amo i viaggi, il buon vino e scoprire cose nuove. Da qualche anno nel settore del marketing digitale e della comunicazione.