AttualitàLifestyle

Il fratello di Elon Musk guida la rivoluzione nei campi

Kimbal Musk, il fratello dell’imprenditore Elon, vuole rivoluzionare il mondo dell’agricoltura portando nuove tecnologie nei campi, puntando su sicurezza, ambiente e produttività.

Si chiama Kimbal Musk e vuole seguire le orme del fratello Elon nel rivoluzionare il mondo con la tecnologia, concentrandosi sull’agricoltura e i campi del futuro. La sua start up si chiama Square Roots e vuole insegnare ai contadini di domani come coltivare con luci led dentro a container distribuiti all’interno dei grandi centri urbani. Per risolvere la crisi alimentare attuale Kimbal Musk ha un asso nella manica: l’idroponica.

kimbal musk campi

La rivoluzione fuori dai campi?

L’obiettivo del fratello di Elon Musk è relativamente semplice: portare la produzione di diversi vegetali all’interno delle città, slegandoli dalla campagna e dai campi tradizionali. Un obiettivo che comporta ovviamente una grande sfida, considerando che la maggior parte della superficie agricola è destinata a grano, mais, frumento e altri cereali che si prestano molto difficilmente agli spazi relativamente angusti della città.

Per questo Kimbal Musk vuole puntare su erbe, ortaggi e altri prodotti che attualmente hanno un alto valore commerciale, in modo da dimostrare il valore delle tecnologie che propone, integrate in un contesto urbano. La scelta di impiegare container, per esempio, è stata dettata principalmente da un fattore ambientale: si tratta di dispositivi il cui ciclo vitale non è eterno, facilmente reperibili, sottratti ad una vita in discariche come prodotti ingombranti.

kimbal musk idroponica

Utilizzare la tecnica dell’idroponica, che elimina la necessità di avere un appezzamento di terreno, fa risparmiare un’enorme quantità di acqua, e c’è chi propone la creazione di una certificazione biologica anche per piante, frutta e verdura coltivate e cresciute con questa tecnica. Ma è proprio su questo punto che le critiche si fanno più feroci: secondo alcuni produttori questa tecnica non lascia molto spazio per la naturalità delle piante, che non cresceranno mai bene senza la terra.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.