AttualitàLifestyle

Il bicchiere adatto a tutti i vini esiste: ecco il calice universale

Il bicchiere perfetto per tutti i vini esiste! Un calice universale in cui se ne possono gustare al meglio tutte le varietà. Ecco di cosa si tratta.

È risaputo: ogni vino vuole il suo bicchiere. O forse no? In effetti, esiste una particolare eccezione: un calice universale in cui versare vini di tutti le tipologie, senza però rovinarne l’esperienza gustativa. Difficilmente però lo troverete al ristorante.

bicchiere tutti i vini

Un bicchiere per degustare tutti i vini

Non si tratta di un bicchiere leggendario e avvolto nel mistero, semplicemente del calice da degustazione certificato ISO (l’Organizzazione internazionale per la normazione). Si tratta di un bicchiere pensato e costruito per poter valorizzare le proprietà di tutte le tipologie di vino: rosso, bianco o spumante che sia. Se vi state chiedendo come sia possibile, la risposta sta tutta nelle sue misure pensate ad hoc.

bicchiere degustare vini

Nonostante, già negli anni ‘50 si parlasse calice perfetto, come per esempio fece il noto enologo francese Jules Chauvet che ne definì la capienza ideale di 50 ml e la forma migliore per la giusta aerazione del vino, solo negli anni ‘70 le misure ufficiali del calice da degustazione ISO sono state definite.

Nello specifico il bicchiere adatto a tutti i vini deve essere: trasparente, incolore e cristallino (vetro con il 9% di piombo), con le misure stabilite:

  • Diametro apertura di 46 mm
  • Diametro palloncino di 65 mm
  • Altezza del palloncino di 100 mm
  • Altezza del piede di 55 mm
  • Diametro del piede di 65 mm
  • Spessore del vetro 0,8 mm
calice degustazione ISO

Queste specifiche garantiscono di valorizzare ogni tipo di vino anche se, per quanto riguarda, le bollicine c’è da fare una specifica. Questo calice, tecnicamente, risulterebbe inadatto agli spumanti, perché ne comprometterebbe il corretto rilascio di anidride carbonica, salvo una piccola modifica. Si tratta di un piccolo punto smerigliato di 5 mm sul fondo per favorire il giusto perlage, risolvendo il problema.

Nonostante questo bicchiere risulti effettivamente utilizzabile per tutti i vini, questo non significa che i bicchieri specifici, come il «balloon» per i rossi invecchiati o il «flute» per gli spumanti, non risultino effettivamente la scelta migliore. Il ruolo del calice da degustazione ISO è quello di fornire un punto di partenza uguale per tutti per la degustazione del vino.

blank

Chitarrista, motociclista, da sempre appassionato di scienza, tecnica e natura. Sono laureato in Psicologia del Lavoro e della Comunicazione. Curioso per natura amo i viaggi, il buon vino e scoprire cose nuove. Da qualche anno nel settore del marketing digitale e della comunicazione.