AmbienteEcologia

Cosa sono le consociazioni, il segreto del biologico

Le consociazioni sono uno dei segreti del biologico, una tecnica agricola molto semplice che però permette alle piante di crescere in simbiosi, migliorando salute e produzione.

Scoprire cosa sono le consociazioni, tra i segreti più interessanti del biologico, vi darà una marcia in più nell’affrontare la preparazione dell’orto in casa. Si tratta di una tecnica agricola conosciuta dagli addetti ai lavori da secoli, una soluzione per coltivare piante diverse nello stesso spazio, più sane e produttive, sfruttando una sorta di simbiosi naturale. Si parla di una compatibilità biologica e colturale, che può verificarsi tra uno svariato numero di coltivazioni. Si tratta di una strategia particolarmente utile per chi coltiva con il metodo biologico, potendo contribuire alla riduzione dell’uso di pesticidi o erbicidi.

consociazioni segreto biologico

LEGGI ANCHE: 5 vantaggi dell’orto biologico in casa

Come funzionano le consociazioni

Non esiste un solo tipo di consociazione, ma si può tentare comunque di trovare una definizione che accomuni tutte le diverse declinazioni di questa tecnica. Si tratta, come abbiamo accennato prima, di una sorta di «simbiosi» tra piante, tra cui non deve esserci competizione per l’accesso alle risorse di cui hanno bisogno per crescere. Non è scontato che due organismi possano coesistere in stretta prossimità senza interferire l’uno con l’altro, ma nelle consociazioni, usate spesso per migliorare la produzione degli orti biologici, si possono notare spesso.

Solitamente il rapporto che si instaura tra le piante viene definito mutualismo, una situazione in cui, per esempio, una varietà fa da sostegno con il suo fusto all’altra. Si possono sviluppare diversi livelli di consociazioni, ma quelli più complessi solitamente si trovano nei paesi tropicali per sfruttare la protezione dalla luce di alcuni arbusti: palme da cocco, appena sotto alberi da banane, che a loro volta coprono piante di ananas o ginger. In questo tipo di struttura lo spazio è sfruttato al massimo e le piante giovano della protezione da un’eccessiva esposizione al sole, facendo risparmiare anche sull’acqua utilizzata.

Un altro tipo di consociazione può vedere alcune piante utilizzate come esca per attirare insetti che altrimenti colpirebbero la varietà principale. Anche la biodiversità del terreno può avvantaggiarsi con la coltivazioni di diverse varietà a stretto contatto, a patto che le piante siano compatibili. Il risultato saranno frutti e ortaggi particolarmente saporiti e piante più in salute.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.