AnimaliAnimali domestici

Come si calcolano gli anni del cane? Ora c’è una nuova formula

Moltiplicare per 7, la vecchia formula per calcolare gli anni del cane, non sarebbe accurata. Alcuni scienziati ne hanno trovata una migliore.

Moltiplicare l’età per 7 è stata a lungo la formula più comune per calcolare gli anni del proprio cane, o meglio, per trovare la corrispondenza tra l’età del proprio cane in anni “umani”. In verità la formula non è mai stata precisa ma più che altro, una grossa approssimazione. Per alcuni cani di nemmeno un anno è infatti già possibile avere cuccioli, ma per esseri umani di nemmeno 7 anni questo è impossibile. Alcuni ricercatori dell’Università della Californa San Diego avrebbero quindi studiato nel dettaglio i cambiamenti molecolari nel genoma dei cani paragonandolo a quelli che avvengono nell’uomo e trovare una nuova formula per il calcolo degli anni del cane che più rispecchi la realtà dei fatti.

anni cane nuova formula
Foto: PxFuel

Una nuova formula per gli anni del cane

Uomini e cani non invecchiano alla stessa velocità. I cani hanno una vita decisamente più corta della nostra. Fino ad ora cercare di capire l’età del cane in relazione agli anni umani era semplice quanto moltiplicare per 7. Un cane di 1 anno era equivalente a un bambino di 7, un cane di 2 anni di un adolescente di 14 e così via. Ma un nuovo studio della UC San Diego ha sviluppato una nuova formula per calcolare gli anni del cane basata su un processo chimico noto come “metilazione”.

I cambiamenti epigenetici forniscono agli scienziati indizi sull’età di un genoma, hanno spiegato i ricercatori, proprio come le rughe sul viso di una persona forniscono indizi sulla loro età. In questo modo gli scienziati sono stati in grado di trovare corrispondenze più accurate dell’invecchiamento tra le due specie.

anni cane anni uomo formula
Fonte: Università della California - San Diego

Un confronto non lineare

La vecchia formula era lineare: al crescere dell’età del cane corrispondevano semplicemente un numero di anni umani 7 volte più grande. Quello che mostra la nuova formula per il calcolo dell’età del cane è che invece la relazione non sarebbe lineare ma invece a parabola. I cani invecchiano molto velocemente nei primi mesi e anni di vita ma il loro invecchiamento rallenterebbe nel tempo, in particolare dopo i 4 anni. Dalla nuova formula si può notare come un cane di 1 anno sarebbe più simile a un uomo di 30, un cane di 4 anni a uno di 50 mentre un cane di 9 assomiglierebbe a un uomo di all’incirca 70. Un cane di 14 anni non arriverebbe a 80 anni umani.

I limiti della nuova formula

La nuova formula per il calcolo degli anni del cane avrebbe tuttavia dei limiti, esattamente come il metodo di moltiplicare per 7. In particolare, ammettono i ricercatori, il sangue utilizzato per trovare la formula è arrivato interamente da cani della stessa razza, labrador retriever. Per avere una formula più rappresentativa i ricercatori avrebbero bisogno di fonti più diversificate. Nuovi esperimenti al riguardo sarebbero già in cantiere.

Una formula in grado di rapportare meglio le due specie potrebbe essere fondamentale soprattutto per l’operato di veterinari e di chi si occupa della salute dei cani. Per loro potrebbe diventare uno strumento di lavoro fondamentale per guidare diagnosi e terapie; certamente più funzionale del vecchio “trucco” di moltiplicare per 7.

TOPIC animalicane
blank
Laureato in Scienze Politiche e Comunicazione Pubblica, ha lavorato in radio e nel tempo libero si dedica alla scrittura creativa. Da sempre appassionato di cultura, scienza e tecnologia è costantemente a caccia di nuove curiosità in grado di cambiare il mondo in cui viviamo.