AttualitàLifestyle

Il cioccolato multicolore contro il razzismo che ha diviso l’India

In India lanciata una barretta di cioccolato multicolore contro il razzismo per celebrare l’unità nazionale. L’effetto è stato quello di dividere la rete tra critici e sostenitori.

Una barretta di cioccolato multicolore, dal bianco al nero fondente per celebrare l’unità dell’India e dire no al razzismo. L’idea è della catena britannica Cadbury che in occasione delle celebrazioni per l’anniversario dell’indipendenza dell’India lo scorso 15 agosto ha lanciato sul mercato il nuovo prodotto multicolore e multisapore. Gli effetti però non sono stati esattamente quelli desiderati.

LEGGI ANCHE: Differenza tra cioccolato fondente e cioccolato al latte

cioccolato razzismo india

Il India il cioccolato contro il razzismo

A guardarla, la barretta di cioccolato multicolore di Cadbury lanciata in India, verrebbe quanto meno voglia di assaggiarla. Dal cioccolato bianco al fondente nero passando per diverse tonalità e concentrazioni di latte. Insomma, per tutti i gusti. Eppure lo scopo di «unificare» l’India multietnica sotto un’unica bandiera composta da quadretti di cacao non ha portato i frutti sperati. Anzi, per l’azienda si è trattato di un vero e proprio boomerang mediatico. La barretta dal nome Unity Bar e prodotta in edizione limitata ha infatti tutt’altro che unificato il paese e, soprattutto, ha diviso la rete. «L’India è un paese ricco di differenze» recita la campagna di lancio ufficiale «Non sempre viviamo assieme con amore, ma Cadbury  che è amata da tutti vuole mandare un forte messaggio di unità».

LEGGI ANCHE: Il coniglietto di Pasqua che fa discutere su twitter

cioccolato india razzismo

Unity Bar: cioccolato che divide l’India e la rete

Tra chi ha provato la barretta non sono mancati coloro che si sono dichiarati entusiasti dell’idea originale e del risultato al palato. Tra i detrattori molti utenti su Instagram, Facebook e diverse testate giornalistiche che non hanno mancato di criticare pesantemente l’azienda. «Congratulazioni a Cadbury per aver risolto il razzismo» è la posizione sarcastica della critica gastronomica del New York Times, Tejal Rao.

Le critiche non sono mancate nemmeno da comici e personalità TV da tutto il mondo, convinte che si tratti di una mossa commerciale di cattivo gusto, col rischio di banalizzare il tema del razzismo. Insomma, per una campagna dedicata all’unità, l’effetto è stato decisamente opposto. Se dal punto di vista dell’opinione pubblica l’idea del cioccolato multicolore contro il razzismo non ha esattamente conquistato le masse, si tratterebbe invece di un vero successo commerciale. Secondo Cadbury, le barrette sarebbero andate esaurite in meno di una settimana.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.