ItinerariLifestyle

CidneOn, il festival internazionale delle luci, tra natura e architettura al castello di Brescia

CidneOn, il festival internazionale delle luci, illumina il castello di Brescia con uno spettacolo ecologico che unirà natura e architettura nella cornice medioevale della fortezza.

Per la sua seconda edizione CidneOn 2018, il festival internazionale delle luci, premia nuovamente il castello di Brescia come location unica e prestigiosa. Un evento che nel 2017 aveva portato nel cuore della città oltre 150.000 persone, un vero e proprio fiume di curiosi e amanti dell’arte. Quest’anno il tema è l’incontro tra natura e architettura, un connubio reso ancora più intrigante dall’ambientazione e dalla sostenibilità del progetto. Abbiamo intervistato il dr. Giovanni Brondi, presidente del comitato Amici del Cidneo associazione di cittadini promotrice dell’evento – per sapere qualcosa di più a riguardo.

CIDNEON il festival internazionale delle luci tra natura e architettura castello di Brescia
Foto di Umberto Favretto

Un evento con ottimi precedenti

Alla sua prima edizione il festival ha conquistato il cuore dei visitatori e quest’anno le ambizioni sono ancora più grandi. L’idea è quella che CidneOn debba diventare un appuntamento fisso per la città, visto che «il successo del festival è stato determinato dalla qualità dell’evento stesso, che ha contribuito ad accendere un faro sul castello», ha spiegato il dr. Brondi.

CIDNEON festival internazionale delle luci tra natura e architettura castello di Brescia

Del resto sono i dati a parlare da soli: nei mesi successivi al festival le visite al castello di Brescia sono aumentate del 300%, un numero che promette molto per l’edizione di quest’anno.

Natura e sostenibilità

Come abbiamo anticipato il tema dell’evento sarà l’incontro tra natura e architettura, o più precisamente, l’equilibrio tra lo spazio creato dall’uomo – antropico – e lo spazio creato dalla natura. Anche in questo senso il castello risulta perfetto per ospitare le 19 installazioni che illumineranno le notti bresciane, facendo da punto d’incontro tra la solida e imponente struttura architettonica del castello e la fragile naturalezza degli spazi verdi.

CIDNEON il festival internazionale delle luci tra natura e architettura al castello di Brescia
Foto di Umberto Favretto

L’evento in sé, oltretutto, «si è guadagnato una certificazione per la sua sostenibilità» ha aggiunto il dr Brondi, facendo riferimento a tutta una serie di iniziative che hanno permesso all’evento di avere un impatto estremamente ridotto. L’illuminazione LED, piante e alberi piantati a conclusione dell’evento per sequestrare CO2, i fornitori a Km0 e il recupero di materiali di scarto sono solo alcuni esempi pratici dell’attenzione di CidneON per l’ambiente.

Le installazioni

Quest’anno saranno 19 le installazioni che verranno collocate all’interno del castello, opere d’arte e di design da tutto il mondo, ma anche qualche sorpresa più locale, come la numero 17: «2500 farfalle luminose posizionate da bambini provenienti da oltre 31 scuole di Brescia e della provincia.»

Farfalle colorate CIDNEON festival internazionale delle luci tra natura e architettura castello di Brescia

Parteciperà anche la LABA, la Libera Accademia di Belle Arti di Brescia, con un’opera che gioca con luci e ombre per immaginare il verde che «combatte» il castello. La natura riconquista metaforicamente l’architettura umana.

Riappropriazione CIDNEON festival internazionale delle luci tra natura e architettura castello di Brescia

Ma ancora più impressionante sarà l’installazione numero 3, il Drago nel castello, un omaggio a San Giorgio e il drago. L’opera vedrà un enorme drago prendere vita proiettato sull’acqua.

Il drago nel castello CIDNEON festival internazionale delle luci tra natura e architettura castello di Brescia

C’è anche la Light Tower, l’installazione numero 19, che unisce perfettamente la funzionalità, diventando di fatto l’uscita del festival, e l’arte della luce.

Light Tower CIDNEON festival internazionale delle luci tra natura e architettura castello di Brescia

CidneOn 2018 ha quindi tutte le carte in regola per regalarci un’edizione piena di sorprese. Siamo già curiosi di scoprire cosa riusciranno ad inventarsi per il festival del prossimo anno.

Matteo Buonanno Seves

Un giovane laureato in Scienze Gastronomiche con la passione per il giornalismo e il mai noioso mondo del cibo, perennemente impegnato nel tentativo di schivare le solite ricette e recensioni in favore di qualcosa di più originale.