AmbienteEcologia

Cannone anti-smog, la nuova arma contro l’inquinamento cittadino

I cittadini di New Delhi in India hanno una nuova arma contro lo smog. Un cannone spara acqua cercherà di abbassare l’inquinamento dell’aria.

Sembra un asciugacapelli troppo cresciuto e invece è l’ultimo ritrovato nella lotta all’inquinamento cittadino. A New Delhi, una delle città più inquinate dell’India e del pianeta, un vero e proprio cannone anti-smog montato sul dorso di un autocarro circola per le strade nel tentativo di abbattere le polveri sottili. Per il momento si tratta di un test.

Smog città

Come funziona

Invece di fare come i più e pregare aspettando che un poco di pioggia contribuisca a ridurre i livelli di polveri sottili, gli amministratori della capitale indiana hanno deciso di prendere la situazione nelle proprie mani. Il funzionamento del cannone è semplice: spara acqua nebulizzata in aria ad altissima velocità con l’obiettivo di intercettare le particelle inquinanti e trascinarle al suolo. Esattamente come in un giorno di pioggia. Secondo il produttore Cloud Tech, il cannone può sparare fino a 100 litri d’acqua al minuto e «pulire» il 95% degli inquinanti nell’aria. Al modico prezzo di 26.000 euro a unità.

Cannone anti smog la nuova arma contro l’inquinamento cittadino

Lo strumento è stato testato nel quartiere di Anand Vihar, un’area di Delhi che confina con la zona industriale e che generalmente corrisponde ad un’area dove l’aria diventa quasi irrespirabile. Le PM2.5 possono arrivare a valori fino a 15 volte quelli raccomandati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Insomma, non un bel posto dove farsi una passeggiata.

Le perplessità

Per il momento il cannone è in fase di test: «Se lo strumento si dimostrerà efficace allora faremo in modo di mandarne diversi per le strade» ha commentato Imran Hussain, ministro per l’ambiente di Delhi a France-Presse durante una dimostrazione. Gli ambientalisti tuttavia rimangono scettici. Secondo Greenpeace il cannone è poco più di una distrazione e non risolve alla radice il problema dell’inquinamento nelle grandi città. Un problema talmente grande che lo stesso Hussain ha definito la capitale indiana una «camera a gas» durante il periodo invernale.

Cannone anti smog

Secondo Cloud Tech servirebbero dai 30 ai 40 cannoni per una città come Delhi: a 26.000 euro a unità il conto è presto fatto. Anche Pechino, altra città notoriamente afflitta da inquinamento atmosferico degno dell’Inghilterra vittoriana, aveva sperimentato cannoni spara-acqua nel 2014 ma gli amministratori di allora vennero pesantemente criticati per aver speso soldi pubblici in un progetto che, secondo gli scienziati, fece molto poco per ridurre l’inquinamento dell’aria.

Fonti: France Presse – BBC

blank

Laureato in Scienze Politiche e Comunicazione Pubblica, ha lavorato in radio e nel tempo libero si dedica alla scrittura creativa. Da sempre appassionato di cultura, scienza e tecnologia è costantemente a caccia di nuove curiosità in grado di cambiare il mondo in cui viviamo.