AttualitàLifestyle

Cambiare vita vendendo Hot Dog a New York? Costa più di 300.000 dollari all’anno

Gli hot dog a New York sono considerati una vera e propria icona, cibo economico da mangaire al volo, nessuno crederebbe che una licenza possa costare anche 300.000 dollari, ogni anno.

Comprare un hot dog a New York, in uno dei numerosissimi botteghini ai bordi della strada, è un modo economico per fare uno spuntino veloce. Al costo di due dollari, non potreste mai immaginare quanto quello snack economico possa costare al proprietario del tipico «carretto»: una licenza, della durata di un anno, può arrivare a costare più di 300.000 dollari, una cifra da capogiro.

hot dog new york

Hot dog, l’affare newyorkese

Per capire esattamente come si è arrivati all’attuale regolamentazione dei chioschetti dotati di ruote che vendono i tipici hot dog newyorchesi è utile mettersi in testa che si tratta di un lavoro estremamente remunerativo. Nonostante possa sembrare assurdo, la lista di attesa a New York, per avere l’opportunità di stare dietro a uno di questi iconici carretti, può durare anche 20 anni.

Esiste un numero estremamente ristretto di posti da occupare, ma nei pressi delle aree verdi le cose cambiano a Manhattan la possibilità di acquistare una licenza viene messa all’asta. Offerta limitata e altissima domanda creano una tempesta perfetta e il costo di una licenza può arrivare alle stelle.

hod dog affare

Ovviamente non tutte le parti della città offrono le stesse opportunità di ricavi, con alcune zone in cui la licenza costa appena 700 dollari. Dall’altra parte dell’estremo c’è il carretto all’uscita dello Zoo di Central Park, la cui licenza, per un anno di attività, costa 289.500 dollari. Il record assoluto però lo ha segnato un chioschetto poco lontano, all’ingresso del Metropolitan Museum, la cui licenza è arrivata a costare più di 400.000 dollari.

A fronte di una spesa apparentemente folle però c’è da fare qualche conto sui guadagni: in un anno di attività, 365 giorni lavorativi, 14 ore di lavoro al giorno con 20 clienti all’ora e 3 dollari di ricavi sulla vendita di un hot dog e una bibita, il ricavo è di circa 300.000 dollari, sufficienti per coprire il costo della licenza. Se i clienti diventano 30 all’ora, cosa tranquillamente possibile in alcune zone di New York, un venditore di hod dog può mettere in tasca fino a 150.000 dollari all’anno. Impressionante, no?

Matteo Buonanno Seves
Un giovane laureato in Scienze Gastronomiche con la passione per il giornalismo e il mai noioso mondo del cibo, perennemente impegnato nel tentativo di schivare le solite ricette e recensioni in favore di qualcosa di più originale.