AttualitàLifestyle

Biologico e permacultura cambiano il volto dell’Ecuador

Dall’incontro tra biologico e permacultura stanno nascendo aziende agricole in Ecquador che promettono di rispettare la natura al 100%, offrendo ai visitatori un’esperienza unica.

Quando biologico e permacultura si incontrano possono succedere cose molto interessanti, come in Ecuador, dove una ritrovata connessione con la natura può cambiare il volto del paese, partendo anche dal turismo. Nel paese del Sud America stanno nascendo numerose realtà legate all’agricoltura che vogliono creare con la natura un rapporto di simbiosi positiva, basata innanzitutto sul rispetto.

biologico permacoltura

Turismo, biologico e natura per rilanciare l’Ecuador

In Ecuador si moltiplicano le aziende agricole in cui è possibile trovare ogni genere di alimento, dal formaggio al cioccolato, a seconda del periodo in cui si fa visita. L’idea alla base di questo approccio agricolo è relativamente semplice: anziché procedere con una monocoltura intensiva si cerca di assecondare la natura in modo da sfruttare tutti i vantaggi del caso.

Le quantità prodotte non sono quelle a cui ci ha abituato l’agricoltura post industriale, ma la qualità di frutta, verdura e animali allevati allo stato brado è impressionante. Del resto tutto ciò che rimane all’interno dei confine dell’azienda agricola è intrinsecamente biologico, in piena coerenza con la filosofia della permacultura. Nonostante la natura sia lasciata prevalentemente a sé stessa, però, l’intervento umano c’è, e si vede.

biologico turismo natura

Grazie ad una progettazione a 360°, improntata fin dal principio al rispetto della natura in tutte le sue sfaccettature, il lavoro in queste aziende non è duro come si possa pensare. Coesistono piante coltivate, come il cacao, che giova dell’ombra creata dagli alti alberi del bosco che animali, liberi di scorrazzare in ettari di terreno, godendo di un’alimentazione varia.

In questi posti il turismo esercita un fattore economico molto importante: le persone fanno visita a queste selvagge fattorie per vivere un’esperienza a contatto con la vera natura delle foreste pluviali, catturando e raccogliendo il proprio cibo. Si può addirittura fare del volontariato, un ottimo modo per visitare posti esotici praticamente sconosciuti. Grazie a queste nuove iniziative l’Ecuador potrebbe vedere un nuovo periodo di successo per il suo settore turistico, fungendo anche da scuola di vita per chi vuole ritrovare il suo posto nell’ecosistema che ci circonda.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.