AttualitàLifestyleScienza

Bici aliscafo, la waterbike che ti permette di pedalare sull’acqua

Dalla Nuova Zelanda arriva la bici aliscafo, un mezzo in grado di pedalare sull’acqua. La waterbike sarà a pedalata assistita e navigherà senza problemi in laghi, fiumi e mari.

Un’idea tanto semplice quanto geniale: un mezzo spinto a pedali capace di galleggiare sull’acqua, e non stiamo parlando di un semplice pedalò, ma di una bici aliscafo innovativa, dotata di pedalata assistita, messa a punto dopo 6 anni di ricerca. I progettisti assicurano però: chi sa già andare sulle due ruote non avrà problemi a pedalare anche sull’acqua.

Bici aliscafo, la waterbike che ti permette di pedalare sull'acqua

Un piccolo gioiello di tecnologia

6 anni di ricerca per produrre un piccolo capolavoro: la bici aliscafo è una perfetta fusione tra ingegneria nautica e aerospaziale, in grado di raggiungere i 20 km orari con l’aiuto della pedalata umana. Il corpo è costruito in fibra di carbonio, leggero e resistente, ma la vera protagonista è l’elica in nylon, disegnata per offrire la minima resistenza alle alte velocità e la massima potenza quando si inizia ad accelerare.

Un piccolo gioiello di tecnologia

I galleggianti sono simili alla struttura dei caschi da ciclismo, studiati per essere resistenti ma velocemente sostituibili in caso di danneggiamento. Completamente isolato dall’esterno c’è un motore elettrico in grado di generare una spinta notevole se si pensano alle dimensioni, accoppiato ad una batteria ricaricabile con una qualsiasi presa domestica. L’obiettivo dei progettisti era di mettere a punto un mezzo in grado di essere guidato comodamente su fiumi, laghi e mari, senza sentire differenza tra acqua salata e dolce.

Ma il punto più difficile da risolvere era la prima pedalata: molti mezzi simili hanno bisogno di un aiuto esterno per essere messi in moto, rendendo una caduta in acqua una sosta permanente se si è usciti in solitaria. Come potete vedere dal video qua sopra, l’obiettivo è stato pienamente raggiunto. Idro e aero dinamica sono state prese in attento esame per costruire un mezzo che non si era ancora visto solcare le acque. Non resta che aspettare che arrivi anche in Italia, siete pronti a fare un giro?

Matteo Buonanno Seves

Un giovane laureato in Scienze Gastronomiche con la passione per il giornalismo e il mai noioso mondo del cibo, perennemente impegnato nel tentativo di schivare le solite ricette e recensioni in favore di qualcosa di più originale.