Itinerari

5 laghi italiani naturali da visitare almeno una volta nella vita

Cinque dei più bei laghi italiani da visitare, luoghi meravigliosi e immersi nel verde per gli amanti della natura e del relax.

I più bei laghi naturali italiani sono una della tante meraviglie che esistono in Italia e che vanno assolutamente viste almeno una volta nella vita. In tutta la penisola ci sono spettacolari specchi d’acqua immersi nella natura, tra incantevoli montagne e verdi praterie, perfetti per gli amanti della natura incontaminata così anche per gli amanti dello sport all’aria aperta.

1. Il lago del Sorapis

Il lago di Sorapis è senza dubbio un vero e proprio paradiso delle Dolomiti, situato a 1.900 metri di altezza. Si trova nella provincia di Belluno non lontano dalla famosa Cortina d’Ampezzo. Il colore delle acque è sorprendemente di color turchese che rendono questo posto di una bellezza rara sia per gli amanti della natura incontaminata, sia per gli amanti delle attività sportive. Attorno al lago infatti è possibile fare escursioni tra le più belle delle Dolomiti adatte ad alpinisti esperti come anche a principianti.

lago di sorapis
Lago di Sorapis Dolomiti - Foto: VIVODolomiti


2. Il lago di Tenno

E’ definito da molti un diamante turchese circondato da pascoli e foreste, immerso nella natura incontaminata a nord del Lago di Garda in Trentino Alto Adige. Per chi desidera visitare il lago di Tenno il consiglio è anche quello di visitare il borgo medioevale di Canale di Tenno, considerato uno dei più bei borghi d’Italia. Una particolarità di questo lago è la presenza di una piccola isola che emerge solo in particolari momenti in cui il livello del lago si abbassa. I locali amano chiamarla l’isola che non c’è, poiché non si sa mai quando la si possa vedere.

lago di tenno
Lago di Tenno - Trentino Alto Adige. Foto: visittrentino

3. Il lago di Dobbiaco

E’ un lago alpino che si trova in provincia di Bolzano in Alto Adige tra due importanti parchi naturali, il parco naturale delle Tre Cime e il parco naturale di Fanes – Sennes e Braies. A causa della bassa temperature delle sue acqua è sconsigliata la balneazione anche durante i mesi estivi, e durante l’inverno è possibile praticare attività come il curling o il pattinaggio sulla superficie ghiacciata del lago. Nei dintorni del lago di Dobbiaco gli amanti della natura possono percorrere un percorso ben attrezzato ricco di numerose informazioni relative alla flora e fauna presenti nella zona.

Lago di Dobbiaco
Lago di Dobbiaco - Foto: VIVOValPusteria

4. Il lago di Predil

Il lago del Predil è un lago montano di origine glaciale, lungo 1,5 km, largo 500 metri e profondo circa 30 metri. Si trova in Friuli-Venezia Giulia nel comune di Tarvisio. Il lago di Predil è un lago d’acqua cristallina dalle temperature mediamente piuttosto basse. I turisti amano noleggiare dei pedalò o delle barche a remi per poter vivere momenti magici e di pace, circondati da un paesaggio naturale suggestivo.

Lago di predil
Lago di predil Tarvisio

5. Il lago di Scanno

Il lago di Scanno è un lago situato nella provincia dell’Aquila in Abruzzo nell’alta valle del fiume Sagittario. La sua bellezza è anche dovuta al fatto che è immerso in una zona naturale bellissima contornata da alcune cime, tra le quali i Monti Marsicani. Il lago di Scanno è il più grande lago naturale della regione ed è alimentato dal torrente Tasso e Giordano che a causa del terreno carsico, durante il loro percorso non scorrono in superficie ma nel sottosuolo, sgorgando poi a valle. La particolarità del lago è che ha la forma di un cuore e le acque sono di un brillante colore smeraldo. Inoltre, il lago ha un risvolto misterioso legato al fatto che alcuni sommozzatori hanno registrato un fatto stranissimo, cioè che una volta immersi le loro bussole non riuscivano più a trovare il nord magnetico. A seguito di questo fatto, molte ricerche sono state fatte per capire le possibili motivazioni relative a questo strano evento fisico.

lago di scanno
Lago di Scanno Abruzzo - Foto: Abruzzoturismo

Il consiglio è quello di poterli visitare almeno una volta nella vita per poter ricaricare le batterie grazie ad una vera e propria immersione nella natura incontaminata.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.