AmbienteEcologia

Tampax lancia il primo tampone biologico ed eco-friendly

Tampax mette sul mercato il primo tampone biologico ed eco-friendly. Si chiama Pure ed è pensato per tutela la salute delle donne e l’ambiente.

Il settore dei prodotti igienici femminili sta provando a dare una risposta alla crescente domanda per soluzioni meno impattanti per l’ambiente e più sicure per la salute. Un esempio virtuoso quello di Tampax che lancia il primo tampone biologico ed eco-friendly, fornendo alle donne un’alternativa più naturale ma altrettanto funzionale da scegliere.

Tampax tampone biologico
Foto di Tampax

LEGGI ANCHE: Perché è così importante scegliere il cotone biologico

Il tampone biologico amico dell’ambiente

Il tema della sostenibilità ambientale dei prodotti igienici femminili è salito di recente alla ribalta della cronaca, facendo molto discutere. Tuttavia il mercato ha già fornito delle risposte chiare ed efficaci. Un esempio su tutti Tampax che lancia il primo tampone biologico ed eco-friendly col nome di Pure. Il nuovo prodotto del noto brand di casa P&G è fabbricato in cotone biologico senza coloranti, aromi chimici e senza il trattamento di sbiancamento tramite candeggina. Nello stesso modo, anche l’applicatore è prodotto utilizzando il 90% di materiali di origine vegetale.

tampone biologico ambiente

Tampax con il primo tampone biologico fa la sua mossa per ridurre l’inquinamento – in particolare da plastica – fornendo così anche un’alternativa naturale e sicura alle donne. Si tratta di un prodotto che si inserisce con altri in un movimento di presa di coscienza che sta conquistando l’intero settore, in modo da rendere più sostenibili a livello ambientale dei prodotti indispensabili alle donne. Rimane il tema della sostenibilità economica di questi prodotti, ma nello stesso modo le aziende produttrici si stanno attivando: brand come Tampax e Always stanno attivando campagne per le quali con l’acquisto di ogni tampone, uno venga donato a una donna in difficoltà.

Il settore si sta muovendo, dimostrando di ascoltare i suoi clienti e invitando chiunque, a prescindere dal sesso, a prestare la giusta attenzione a queste tematiche in modo da muoversi nella direzione di soluzioni sempre più sostenibili secondo tutti i punti di vista. Per ora nel nostro paese il prodotto non è ancora disponibile, ma non è da escludere che potrebbe diventarlo in futuro.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.