FoodSenza glutine

Pane senza glutine: il segreto potrebbe essere l’elettricità

Preparare pane senza glutine con l’elettricità, un’idea che potrebbe rivoluzionare il mondo del gluten-free e del free from, e secondo gli scienziati sarebbe molto promettente.

Cuocere il pane senza glutine con l’elettricità potrebbe essere il modo migliore per conservarne tutte le proprietà organolettiche ottenendo comunque un prodotto gluten-free. Il mondo del free-from potrebbe essere davanti ad una piccola rivoluzione, conosciuta dagli scienziati come «riscaldamento ohmico», sfrutta una corrente per produrre calore direttamente nell’alimento.

pane senza glutine

Come si cuoce il pane senza glutine con l’elettricità

In un recente studio, pubblicato sulla rivista Food and Bioprocess Technology, un gruppo di scienziati guidati da Denisse Bender ha recentemente valutato l’utilizzo di corrente per cuocere il pane senza glutine, scoprendo come questa tecnica potrebbe effettivamente funzionare in modo molto efficace.

La ricerca è intitolata «Ohmic Heating—a Novel Approach for Gluten-Free Bread Baking» e arriva a delle conclusioni molto interessanti: questo metodo sembra combinarsi molto bene con le particolari caratteristiche del pane senza glutine. Le proprietà fisiche dell’impasto gluten-free, infatti, sono diverse da quelle del convenzionale, e la cottura con l’elettricità le «asseconda» molto bene.

I ricercatori hanno valutato che, complessivamente, con il «riscaldamento ohmico» si risparmierebbe quasi il 40% dell’energia e si diminuirebbe anche l’evaporazione dell’acqua. Anche l’amido risulterebbe più resistente, una caratteristica associata con una migliore salubrità del pane senza glutine.

Per gli scienziati, però, il sistema potrebbe essere ancora migliore: capire esattamente come utilizzare l’elettricità per cuocere una pagnotta non semplice e, nonostante il risultato molto incoraggiante, gli scienziati sono convinti di poter fare ancora meglio studiando la quantità di energia da applicare e la sua variazione nel tempo. Chissà se non vedremo forni particolari dal nostro panettiere di fiducia nei prossimi anni.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.