CulturaLifestyle

Con Napflix è subito profondo, inesorabile sonno

Dalle pecore intente ad essere tosate a sei ore filate di impasto lavorato a mano passando per due ore di camera fissa su uno stormo di fenicotteri intenti a non far nulla: benvenuti su Napflix.

L’offerta di contenuti multimediali online ormai è inarrestabile, nuovi format e annesse piattaforme nascono e muoiono a velocità sorprendenti, tanto che è quasi difficile tenerne il conto. Tra tutte ne spicca una però il cui contenuto è stato appositamente selezionato per un solo scopo: farvi addormentare, con Napflix.

Con Napflix è subito profondo, inesorabile, sonno.

L’idea di due pubblicitari spagnoli

Dietro al portale due giovani pubblicitari spagnoli, Víctor de Tena e Francesc Perez, la cui idea fondamentalmente è stata venire incontro a chiunque soffra, con ironia o meno, di insonnia, tanto che il sito riporta: «tutti noi conosciamo la sensazione dell’insonnia. Il tuo corpo vuole dormire ma la tua mente è ancora sveglia e attiva. Quindi, come stabilizzare e calmare la propria testa?»

L’idea dietro Napflix è quella di collezionare i video più soporiferi della rete, in particolare da youtube, creando un archivio suddiviso in categorie da cui l’insonne di turno può pescare secondo le proprie preferenze, che siano lezioni di klingon o approfondimenti sul bosone di Higgs.

Napflix, a proposito di contenuti

Lo scorso Aprile il portale è stato nominato per il The Webby Awards, un premio creato nel 1996 e riproposto ogni anno presentato dall’International Academy of Digital Arts and Sciences, in particolare per la categoria Weird, letteralmente Strano, in effetti perfettamente aderente con la natura del sito.

Napflix, The Webby Awards

Come altro potreste definire un portale che colleziona ore di gioco su simulatori di camion e aerei di una noia mortale, o ancora ore e ore di un semplice camino dal fuoco zampillante, polli allo spiedo in un eterno roteare e, perché no, qualche ricetta soporifera.

E in tutto questo in effetti il cibo non manca all’appello, oltre le ricette infatti si possono trovare interminabili video dei rulli tipici di alcuni locali giapponesi o la meticolosa spiegazione del funzionamento di uno spremi agrumi. Come prendere Masterchef ma fare esattamente l’opposto. Avanti, c’è da ammetterlo, non vedete l’ora di darci un’occhiata voi stessi, no?

Fonti: ilpost.it – webbyawards.com – napflix.tv

TOPIC Napflix
Matteo Buonanno Seves

Un giovane laureato in Scienze Gastronomiche con la passione per il giornalismo e il mai noioso mondo del cibo, perennemente impegnato nel tentativo di schivare le solite ricette e recensioni in favore di qualcosa di più originale.