AttualitàEconomia

I supermercati biologici e naturali continuano a crescere

Nel mondo i supermercati biologici e naturali continuano a crescere, con dati particolarmente positivi sia in Italia che nel Regno Unito.

I supermercati biologici e dedicati ai prodotti naturali non smettono di crescere, trainati da un mercato bio in costante ascesa da anni. Da una parte ci sono paesi come l’Italia in cui i dati del settore segnano percentuali in aumento anche a tre cifre, dall’altra le grandi catene nel Regno Unito investono miliardi per garantire ai loro clienti sempre più scelta tra l’offerta di biologico e naturale.

supermercati biologici naturali crescere

Il biologico in Italia

Hanno fatto notizia i dati pubblicati da Biobank, rielaborati da Firab, che mostrerebbero un aumento significativo, tra il 2008 e il 2017 in vari comparti del settore biologico:

  • E-commerce + 325%
  • Ristoranti biologici + 179%
  • Gruppi di acquisto + 70%
  • Mense dedicate al biologico + 66%
  • Spacci aziendali + 48%

È proprio quest’ultima fetta del mondo del biologico ad impegnare la cifra più alta di operatori del settore, con 2.879 aziende impegnate proprio in questo ambito. Allo stesso tempo però cifre positive sono segnate anche nei supermercati e negli ipermercati, con rispettivamente un aumento di vendite di prodotti biologici del 14% e del 18%. Un giro di affari che si attesta attorno al miliardo e mezzo di euro, nonostante mediamente l’offerta bio sia meno soggetta a promozioni. In fondo dal 2000 al 2017 la spesa biologica dei consumatori si è quadruplicata, passando da un 0,7 ad un 3,4% sul carrello complessivo.

supermercati biologici regno unito

I supermercati biologici nel Regno Unito

Allo stesso tempo però il biologico non è più percepito esclusivamente come un prodotto di nicchia: nel Regno Unito quest’anno si è registrato il record di investimento da parte della grande distribuzione sulla materia prima bio: quasi 2,5 miliardi di euro messi sul tavolo. A trainare il settore in questo caso sono i piatti pronti a base di verdure, che rappresenteranno da soli quasi il 30% dell’offerta biologica.

A spingere sull’acceleratore in questo caso sono anche le iniziative dedicate al settore, come l’Organic September, una campagna nata per sensibilizzare i consumatori sui vantaggi del biologico. Nonostante il clima inclemente, insomma, anche nel Regno Unito il settore del biologico sembra non conoscere crisi.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.