ItinerariLocali

DiverXO, il ristorante 3 stelle di David Muñoz a Madrid

Lo chef David Muñoz anima la cucina del DiverXO, il ristorante 3 stelle Michelin a Madrid famoso per regalare un’esperienza gastronomica a dir poco unica.

Il ristorante DiverXO dello chef David Muñoz è uno dei locali più sopra le righe di Madrid: 3 stelle Michelin per una cucina che stupisce ad ogni portata, da gustare in un ambiente a dir poco surreale. Dai maiali volanti all’ingresso del locale ai camerieri con divise che somigliano a camicie di forza, mangiare al DiverXO vuol dire affacciarsi sulla mente di uno degli chef più apprezzati in Spagna.

diverxo david munoz
Foto di totalisimo

Il ristorante DiverXO di Madrid

DiverXO è l’emblema di tutto ciò che non è convenzionale: ogni aspetto del locale pensato da David Muñoz sembra essere stato studiato per sorprendere gli ospiti giocando in perfetto equilibrio tra il fascinoso e il grottesco. Maiali alati, formiche argentate che si trasformano in farfalle nere, direttori di sala in frac e bermuda, tende utilizzate per isolare i commensali. La stessa Guida Michelin, nella pagina dedicata al ristorante, avvisa di essere pronti ad aprire la mente prima di entrare nel regno di David Muñoz.

ristorante DiverXO
Foto di Guia Repsol

Sorpresa e trasgressione si alternano tra spazi caratterizzati da un design moderno, che non si ferma solo agli ambienti ma contamina anche i piatti – che lo chef considera tele – e il modo stesso di mangiare. Non è raro che una pietanza sia servita direttamente sul palmo della mano, o che si chieda ai commensali di acchiappare un assaggio direttamente con la bocca. I contrasti della cucina si trovano tutti anche nell’arredamento, rendendo l’esperienza coinvolgente per tutti i sensi.

Cosa si mangia al DiverXO

Se finora abbiamo parlato della cornice del ristorante, è arrivato il momento di entrare nel merito e raccontare la cucina visionaria di David Muñoz. Il menù del DiverXO non è consultabile online, e da quanto ci è dato sapere non esiste una scelta oltre il percorso degustazione.

cosa mangia diverxo
Foto di Copenhagen Foodie

Conta circa 20 portate ma può arrivare fino a 25, che solitamente comprendono sia carne che pesce. Un altro aspetto unico della cucina del DiverXO è la squadra: per preparare trenta pasti nel locale lavorano trenta persone, un rapporto che non si trova in nessun altro ristorante.

squadra diverxo

Nonostante molti arditi chef dell’avanguardia gastronomica spagnola peschino a piene mani dagli insegnamenti di Ferran Adrià, lo chef del DiverXO non si dedica così spassionatamente alla cucina molecolare: sfere gelificate e spume ariose non sono così numerose, non per questo le forme del cibo rimangono quelle tradizionali. Degli insegnamenti di Adrià, Muñoz conserva l’idea che giocare con le consistenze e l’aspetto per sorprendere i commensali sia sempre una buona idea.

forme del cibo
Foto di Elizabeth on Food

L’esperienza che lo chef fa a Londra, in due dei più apprezzati ristoranti della cucina giapponese, si trasmette in alcuni suoi piatti, soprattutto quelli che esaltano il pesce crudo. Un altro aspetto caratteristico della sua cucina è la presentazione dei piatti: non c’è la tipica ricerca estetica che caratterizza le cucine stellate più canoniche, sostituita da un desiderio di rottura con le classiche presentazioni.

Insomma, mangiare al DiverXO è un’esperienza unica nel suo genere, un’occasione per sperimentare con tutti i senti una cucina a 360° gradi.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.