BevandeBirraScienza

Birra preistorica: quando il lievito è vecchio di 45 milioni di anni

Produrre birra utilizzando un lievito preistorico? Lo ha dimostrato il dott. Raul Cano dopo aver rianimato microrganismi dormienti da 45 milioni di anni, intrappolati in una goccia d’ambra fossile.

Una storia che ha del fantascientifico e ricorda direttamente le vicende del famoso romanzo di Michael Crichton «Jurassic Park» (o, dell’ancor più famoso, omonimo film di Steven Spielberg), ma è tutto vero. Il microbiologo Raul Cano ha trovato il modo di rianimare delle spore di lievito intrappolate nello stomaco di un’ape fossilizzata in una goccia d’ambra. Per farci… birra preistorica ovviamente!

Ambra

Una birra dal gusto antico, molto antico!

Alcuni microrganismi hanno la capacità, se sottoposti a condizioni estreme, di racchiudersi in un guscio proteico ed entrare in una fase dormiente che può durare anche migliaia d’anni. Il dott. Cano nel 1995 aveva già trovato il modo di risvegliare degli lieviti intrappolati da 45 milioni di anni, nella loro fase quiescente, nello stomaco di un’ape preistorica fossilizzata nell’ambra. Ma solo quando si è reso conto che tra queste 2.000 minuscole creature risvegliate, alcune di esse erano imparentate col comune lievito utilizzato oggi per produrre pane e birra, lo scienziato non ha perso tempo: ha contattato un mastro birraio con cui provare immediatamente a produrre della birra con questi lieviti.

FFBC

Il risultato? Ottimo. La birra prodotta utilizzando gli antenati dei moderni lieviti ha un gusto delicato con un leggero sentore di frutta e una nota di limone. Un prodotto estremamente piacevole con un profilo complesso davvero interessante. Tanto interessante da fondare un vera e propria marca: la FFBC (Fossil Fuels Brewing Co.), i cui prodotti sono oggi acquistabili. Ci son voluti 45 milioni di anni per produrla, ma ne è valsa la pena!

Fonti: fossilfuelsbeer.com – wired.com – washingtonpost.com

TOPIC lieviti
blank

Chitarrista, motociclista, da sempre appassionato di scienza, tecnica e natura. Sono laureato in Psicologia del Lavoro e della Comunicazione. Curioso per natura amo i viaggi, il buon vino e scoprire cose nuove. Da qualche anno nel settore del marketing digitale e della comunicazione.